lunedì 21 ottobre 2013

SPECIALE HALLOWEEN 1#



Era una notte buia e tempestosa...no, in realtà è pomeriggio, ma è buio e tempestoso e complice l'influenza mi sono decisa a scrivere il post in programma su i libri adatti per essere letti in questo periodo dell'anno.
I libri che vi propongo sono tutti piuttosto conosciuti, ma casomai qualcuno non li avesse ancora letti magari può prendere spunto per le sue prossime letture. Le opinioni che accompagnano ogni libro sono assolutamente personali, quindi per qualsiasi commento, parere o critica, lasciate pure un messaggio qui sotto.
Cominciamo dunque con un tema classico dell' horror che secondo me non può mancare se si vuol "festeggiare" Halloween letterariamente parlando, ovvero i VAMPIRI:



TITOLO: IL SIGNORE DEI VAMPIRI
AUTORE: HUGH DAVIDSON

DALLA QUARTA DI COPERTINA: ...In questo romanzo il Signore dei vampiri, tornato dopo duecento anni nella sua terra d'origine, riesce ad asservire a sé tutta una serie di vittime e nonostante sia stato individuato e fatto oggetto di una caccia spietata, sembra che debba continuare all'infinito nella sua opera di morte e distruzione, finché...

CONSIGLIATO A: Consigliato agli amanti del Vampiro classico ispirato al Dracula di Bram Stoker.
Certo questo è un piccolo romanzo a cui manca la complessità della struttura narrativa, l'approfondimento psicologico dei personaggi e in parte anche la tensione emotiva che deriva dalla lettura del suo celebre ispiratore, tuttavia è un libro che si legge con piacere ed in cui si ritrovano caratteristiche, ambientazioni e trovate tipiche del genere vampiresco originale, con tanto di cimiteri, antiche dimore e fanciulle in pericolo.


TITOLO: LE NOTTI DI SALEM
AUTORE: STEPHEN KING

TRAMA: Il giovane scrittore Ben Mears torna a Jerusalem's  Lot, Maine, la città dove ha vissuto da bambino, con l'intento di scrivere un nuovo romanzo e di liberarsi dagli incubi che lo perseguitano da quando, ragazzino, mise piede in Casa Marsten, la grande dimora abbandonata che domina dall'alto la città. Ma la casa non è più vuota e ben presto Ben si troverà ad assistere ad una serie di eventi sempre più sinistri che precipiteranno lui e gli altri abitanti del Lot nel più impensabile e spaventoso degli incubi.

CONSIGLIATO A: Consigliato a chi come me non aveva ancora letto niente di King. Magari non tutti gli estimatori di questo scrittore lo consiglierebbero come primo romanzo da leggere, ma io ho trovato che renda bene l'idea riguardo allo stile di questo autore. La mia opinione è che la storia sia narrata con grande padronanza aldilà di qualche lungaggine che, pare, contraddistingua anche altre sue opere; i personaggi sono tanti e generalmente ben caratterizzati; l'atmosfera è piuttosto inquietante per tutta la durata del romanzo e ci sono diverse scene in cui il livello della tensione sale parecchio, tuttavia non ci sono momenti in cui si è obbligati a chiudere il libro onde evitare notti insonni, probabilmente perché la verità sulla minaccia che incombe sul Lot, è rivelata abbastanza in fretta e manca un po' l'angoscia montante prima della presa di coscienza che è invece presente nel Dracula di Stoker.



TITOLO: IL BACIO D'ARGENTO
AUTORE: ANNETTE CURTIS KLAUSE 

TRAMA: Zoe è una adolescente che non riesce più ad essere felice perché la madre è gravemente malata, il padre è distante, esclusivamente dedito alla moglie, mentre la sua migliore amica sta per lasciare la città.
Tuttavia l'incontro casuale con Simon, uno strano ragazzo, sfuggente e dal fascino sinistro la risveglieranno dal torpore in cui l'hanno gettata dolore e solitudine. Simon però non è un Principe Azzurro, anzi, la sua stessa esistenza rappresenta quella morte che incombe e paralizza la vita di Zoe.

CONSIGLIATO A:  Questo libro può essere considerato uno young adult, un urban fantasy, o come preferite, quindi è rivolto principalmente ad un pubblico giovane tuttavia non lo consiglierei a  coloro che amano o hanno amato la saga di Twilight, perché probabilmente racchiude tutto quello che non vorrebbero mai leggere in un romanzo di Vampiri. Innanzitutto qui i suddetti vampiri fanno i Vampiri, cioè non vanno in giro di giorno, non vanno al liceo, non sono "vegetariani", ma sono creature notturne e violente. Certo siamo pur sempre in un romanzo per adolescenti quindi scatterà la consueta scintilla tra i protagonisti, ma tutto il libro è circonfuso da un'aura di tristezza e di decadimento che lo distanzia dai romanzi young adult con protagonisti paranormali che hanno invaso il mercato letterario.

Bene per oggi mi fermo qui onde evitare un post lungo una Quaresima, sentitevi liberi di dire la vostra e alla prossima con nuove proposte per la categoria MISTERI E PRESENZE!