mercoledì 30 aprile 2014

WWW WEDNESDAYS #2




Buonasera a tutti e bentornati su questo blog.
In questa serata burrascosa vi propongo il secondo appuntamento con la rubrica WWW Wednesdays.
Passo subito a rispondere alle domande:

1) Che cosa stai leggendo in questo momento?

Come preannunciato la volta scorsa, sto leggendo Chéri e La fine di Chéri, il volume che raccoglie i due romanzi di Colette. Finora mi sta piacendo molto, nonostante abbia già visto il film e quindi sappia già cosa mi attende nel finale, ma lo stile di Colette è molto raffinato e allo stello tempo semplice e senza fronzoli, esattamente come piace a me.


2) Che cosa hai appena finito di leggere?

In questi giorni sto recuperando alcuni libri in ebook stipati da tempo immemore nel mio computer e che ancora non avevo letto. Molti di questi sono libri urban fantasy o per ragazzi, altri sono romanzi di autori che ancora non avevo mai provato e che ho preferito procurarmi in versione digitale piuttosto che cartacea.
Questo è il caso anche per l'autore Sergio Bambarén, di cui non avevo mai letto niente e del quale, in questi giorni, ho letto due brevi lavori, Il Delfino e Serena.


3) Quale sarà la tua prossima lettura?

In cima alla pila dei libri da leggere in questi giorni ci sono:

Titolo: After Dark
Autore: Murakami Haruki
Editore: Einaudi
Pagine: 164

Titolo: Crank
Autore: Ellen Hopkins
Editore: Fazi
Pagine: 446

Come al solito il mio programma di letture può subire variazioni in qualsiasi momento, ma questo è abbastanza comune in tutti i lettori che abbiano una buona scorta di libri, cartacei o ebooks che siano, quindi staremo a vedere! E voi, cosa avete letto in questi giorni e quale libro vi attende sul comodino?
Fatemi sapere e lasciate pure un messaggio se avete qualche domanda o qualche opinione da condividere riguardo alle letture di questo periodo.
Buone letture a tutti e alla prossima!



venerdì 25 aprile 2014

Novità in libreria #2


Bentornati lettori di passaggio! Oggi vi propongo qualche titolo interessante da poco arrivato sugli scaffali delle librerie. Alcuni fra questi libri saranno sicuramente già nella lista desideri di qualcuno di voi, ma ho deciso di inserirli comunque nella rubrica delle novità per coloro che se li fossero persi.
Cominciamo con la narrativa italiana, categoria per la quale vi segnalo il nuovo lavoro del collettivo letterario Wu Ming:

L'ARMATA DEI SONNAMBULI


Titolo: L'armata dei sonnambuli
Autore: Wu Ming
Editore: Einaudi
Dati: pp. 796, 21€
Data di pubblicazione: 8 aprile 2014

Trama: 1794. Parigi ha solo notti senza luna. Marat, Robespierre e Saint-Just sono morti, ma c'è chi giura di averli visti all'ospedale di Bicêtre. Un uomo in maschera si aggira sui tetti: è l'Ammazzaincredibili, eroe dei quartieri popolari, difensore della plebe rivoluzionaria, ieri temuta e oggi umiliata, schiacciata da un nuovo potere. Dicono che sia un italiano. Orde di uomini bizzarri riempiono le strade, scritte enigmatiche compaiono sui muri e una forza invisibile condiziona i destini, in città e nei remoti boschi dell'Alvernia. Qualcuno la chiama "fluido", qualcun altro Volontà. Guarda, figliolo: un giorno tutta questa controrivoluzione sarà tua. Ma è meglio cominciare dall'inizio. Anzi: dal giorno in cui Luigi Capeto incontrò Madama Ghigliottina.

Altro titolo di narrativa italiana che vi propongo è:

GIORNI DI SPASIMATO AMORE


Titolo: Giorni di spasimato amore
Autore: Romana Petri
Editore: Longanesi
Dati: pp. 205, 14,90€
Data di pubblicazione: 17 aprile 2014

Trama: Affacciato al suo balconcino sul golfo di Napoli, Antonio guarda il mare pieno di luce e ascolta alla radio le canzoni di Sanremo. Nel quartiere lo prendono per matto, ma a lui non importa. Perché se Antonio è pazzo, lo è d'amore per la sua Lucia, una lunga treccia nera e occhi screziati d'oro, che ha conosciuto in un giorno lontano del 1943. La guerra li ha divisi, e anche se tutti gli dicono che il suo è un sogno impossibile è con Lucia che Antonio spera ancora di poter vivere giorni interminabili di purissimo amore, fatti di piccole, grandi cose: la spesa, la cucina, le serate sul balcone, la passione. Ma quando la madre, malata e preoccupata di lasciarlo solo, gli chiede di sposarsi con una ragazza che lui non ama, Antonio non trova la forza di rifiutare, rischiando così di veder svanire per sempre il suo sogno di felicità.


Passiamo alla narrativa straniera con un titolo edito Adelphi che mi ha incuriosita tantissimo per la trama e sto parlando di:

KAROO


Titolo: Karoo
Autore: Steve Tesich
Editore: Adelphi
Dati: pp. 459, 20€
Data di pubblicazione: 16 aprile 2014

Trama: Saul Karoo è lo "script doctor" più pagato di Hollywood, e se si tratta di espungere da un copione le scene più melense o grottesche non c'è nessuno come lui - che quel tipo di situazioni sembra conoscerle piuttosto bene, sul piano personale. Ma adesso deve risolvere alcuni problemi. Primo, cinquant'anni di vita malsana hanno accentuato, dice il medico, la sua naturale inclinazione a "contrarsi in verticale, ed espandersi in orizzontale". Secondo, la delirante separazione da sua moglie è una storia d'amore al contrario, molto divertente per noi, ma molto tormentosa per lui. Terzo, il suo signore e padrone, l'onnipotente produttore Jay Cromwell, gli ha chiesto di massacrare l'ultimo capolavoro di un vecchio regista di genio, Arthur Houseman, che Cromwell considera veleno al botteghino. Eppure, quando sul banco della moviola scopre che a risplendere in una delle scene tagliate è la madre di Billy, suo figlio adottivo, Karoo intuisce che da quegli scarti di pellicola può nascere qualcosa di molto, molto sorprendente.

Infine cambiamo completamente genere parlando di un libro distopico, il secondo volume della trilogia di Hugh Howey iniziata con Wool:

SHIFT


Titolo: Shift
Autore: Hugh Howey
Editore: Fabbri
Dati: pp. 622, 14,90€
Data di pubblicazione: 2 aprile 2014

Trama: In un futuro a meno di cinquant'anni da noi, il mondo è ancora come lo conosciamo. Il tempo continua a scivolare tranquillo, ma la verità è che sta per scadere. In pochi sanno quello che il futuro ha in serbo: solo gli uomini al potere, che si stanno preparando in segreto per qualcosa di terribile. Due invenzioni fondamentali cambiano il corso della storia: una tecnologia in grado di rallentare l'invecchiamento e una pillola capace di eliminare ogni brutto ricordo. L'umanità, nello stesso momento, scopre i mezzi per causare la propria disfatta totale e il modo per dimenticarsene. È un percorso che porterà alla distruzione, un percorso che ci porterà sotto terra. La storia del silo sta per essere scritta, il nostro futuro sta per iniziare. 

Prima di salutarvi vorrei però parlarvi brevemente di un'idea: visto e considerato che molte delle nuove uscite che si trovano in libreria e che io stessa vi segnalo qui sul blog, hanno spesso dei prezzi non proprio alla portata di tutti e che molto spesso anche i lettori appassionati sono costretti magari ad aspettare a lungo prima di acquistare un libro, confidando nell'uscita dell'edizione economica o nel colpo di fortuna alla bancarella dell'usato, pensavo di proporre una "Special edition" della rubrica Novità in libreria, riguardante solo titolo a prezzi economici, contenete sia uscite inedite, che ristampe, edizioni tascabili e quant'altro, magari suddivise per fasce di prezzo.
Fatemi sapere che cosa pensate di questa idea e non esitate a lasciare un messaggio se avete osservazioni o consigli! Buone letture a tutti!

mercoledì 16 aprile 2014

WWW WEDNESDAYS #1




Primo post per questa nuova rubrica, www wednesdays, molto in uso nei blog e che serve principalmente a tenere  il blog sempre aggiornato sulle letture presenti e future, permettendo anche di parlare brevemente di quei libri a cui, per mancanza di tempo, non si può dedicare un intero post.
Ringrazio Debora, una booktuber che seguo, per avermi dato l'idea di riproporre questa rubrica sul blog e vi lascio il link al suo canale:  https://www.youtube.com/user/stornela (p.s. andate a visitarlo perché Debora è simpatica e fa ottime letture!).
Passiamo ora a rispondere alle tre domande che compongono il www wednesdays:

1) Che cosa stai leggendo in questo momento?

Il libro che ho sul comodino in questi giorni è Brutti di Scott Westerfeld, primo volume della trilogia Beauty, un romanzo distopico ambientato in una società futura in cui le persone normali rientrano tutte nella categoria dei "brutti" fino al sedicesimo anno di età, quando, grazie alla chirurgia, ogni difetto viene cancellato e si viene trasformati in "perfetti", creature bellissime ma omologate.


Titolo: Brutti
Autore: Scott Westerfeld
Editore: Mondadori
Pagine: 361
Siccome considero questa, una lettura di evasione, o come la chiamo io, una "lettura della buona notte", è probabile che nei prossimi giorni decida di affiancare a questo un altro libro, anche perché difficilmente ho un solo libro in lettura, ma ne inizio spesso più di uno contemporaneamente.

2) Che cosa hai appena finito di leggere?

Da un paio di giorni ho terminato la lettura di America oggi di Raymond Carver.
Si tratta di una breve raccolta di racconti che ho scelto come primo approccio con questo autore di cui avevo molto sentito parlare, ma di cui non avevo mai letto nulla.
In generale posso dire di non essere un'amante dei racconti ed anche in questo caso ce ne sono stati alcuni che non mi hanno del tutto convinta, tuttavia ho apprezzato molto lo stile di Carver e il modo asciutto con cui riesce a ritrarre i suoi personaggi e le loro emozioni.


Titolo: America oggi
Autore: Raymond Carver
Editore: Minimum Fax
Pagine: 156

3) Quale sarà la tua prossima lettura?

Domanda per la quale ho già cambiato risposta cento volte nella mia mente, in quanto per me è sempre difficile scegliere, sia perché la pila dei libri da leggere è piuttosto imponente, sia perché nella scelta conta molto lo stato d'animo con cui mi lascia il libro precedente una volta finito.
Comunque una delle letture più probabili sarà Chéri di Colette.
Qualche tempo fa ho visto il film che ne è stato tratto e l'ho apprezzato, ho pensato quindi di leggere anche il libro per rivivere quella storia  e per leggere qualcos'altro di questa autrice di cui ho già letto qualcosa in passato e che mi aveva colpito per lo stile immaginifico e incisivo.


Titolo: Chéri * La fine di Chéri
Autore: Colette
Editore: Adelphi
Pagine: 281

Per questo primo appuntamento con www wednesdays è tutto, alla prossima e buone letture!

lunedì 14 aprile 2014

The opposite books Tag


Oggi è lunedì, quindi ho deciso di iniziare la settimana con un post leggero leggero, il Tag che prende in considerazione i libri che abbiamo letto o che sono presenti nella nostra libreria e che hanno caratteristiche opposte tra loro.
Non conosco l'ideatore di questo Tag, ma l'ho visto in giro su youtube e l'ho trovato carino.
Molti si chiederanno che utilità possano avere questi Tag e che senso abbia riproporli su un blog e la risposta che personalmente mi sono data è che sono un modo un po' diverso per parlare dei libri che abbiamo letto, magari cogliendo l'occasione, in poche righe, per consigliarne qualcuno, ma anche un modo per fare mente locale sulle proprie letture passate e future, per capire cosa ci ha spinto a comprare un determinato libro o perché qualche altro giace sul nostro comodino, in attesa di essere letto, da tempo immemore!
Prima di partire con le domande ci tengo a precisare un'ultima cosa: il Tag originariamente comprendeva 10 quesiti, ma io mi sono permessa di aggiungerne due che sono rispettivamente la domanda 11 e la 12.
Cominciamo:

1) Il primo libro che è entrato nella tua libreria e l'ultimo libro e che hai comprato.



Biancaneve e i sette nani è il primo libro che ricordi di aver gelosamente riposto nella mia libreria, mentre l'ultimo acquisto è Effi Briest di Theodor Fontane.

2) Un libro economico e un libro costoso:



Il Ballo è la prima opera che abbia letto di Irène Némirovsky e ringrazio la Newton Compton per aver pubblicato gran parte delle opere di questa scrittrice a prezzi accessibili. Tra i miei libri più costosi invece c'è L'ultima profezia del mondo degli uomini, quarto capitolo della saga di Silvana De Mari, pubblicato da Fanucci alla modica cifra di 20€.

3) Un libro con il protagonista al maschile e uno con una protagonista al femminile:



Qui c'è davvero poco da aggiungere, da un lato la lotta di un uomo solo contro la natura e la vita stessa, dall'altra uno tra i grandi personaggi femminili usciti dalla penna della zia Jane.

4) Un libro che hai letto in fretta ed uno per il quale hai impiegato molto tempo:



Caro Michele è un breve romanzo di Natalia Ginzburg che ho letto in una sola serata, rapita dalle vicende di una famiglia italiana disgregata e di coloro che gravitano sulla loro orbita, mentre Orlando di Virginia Woolf è stata una lettura che si è protratta per lungo tempo, un po' a causa della particolarità del romanzo, un po' forse perché l'ho letto in contemporanea con altre letture e quindi non con la dovuta partecipazione.

5) Un libro con una bella copertina e uno con una brutta:



 L'Arazzo d'oro è un libro per ragazzi che segue un po' la scia tracciata da Harry Potter e la copertina secondo me è bellissima, mentre una copertina che mi ha assolutamente deluso è quella di Reached, il terzo e ultimo libro della saga Matched di Allly Condie. Non mi capacito del perché la Fazi non abbia conservato la cover originale come per il primo libro!

6) Un libro nazionale e uno internazionale:



In questo caso ho scelto di proposito Le confessioni d'un italiano di Nievo perché è già da qualche mese nella mia libreria e, un po' per la mole non indifferente un po' perché ci sono sempre altri libri che conquistano la precedenza, non mi decido mai a leggerlo; Il giro del Mondo in 80 giorni invece è una lettura piacevole, un classico davvero adatto a tutti e assolutamente "internazionale".

7) Un libro sottile e uno spesso:



Jack & Alice è una chicca per veri amanti di Jane Austen, un suo ironico scritto giovanile che è stato pubblicato dalla casa editrice Donzelli in questa piccola edizione illustrata che conta 74 pagine, mentre La fiera della vanità è un grande classico con una buona dose di satira al suo interno e che nella edizione in mio possesso conta 827 pagine.

8)Un libro di fiction e uno di non-fiction:



Intervista col vampiro, primo libro delle Cronache dei vampiri di Anne Rice, capostipite della letteratura moderna sui vampiri, giace da un paio d'anni su un ripiano della mia libreria in attesa di essere letto (lo so, mi devo vergognare); l'altra scelta invece è stata un lettura scolastica di un milione di anni fa che mi impressionò parecchio narrando la storia vera di una giovane nobile costretta dalla famiglia ad entrare in convento e della vita difficile e spesso corrotta di molti appartenenti al clero.

9) Un libro romantico e un libro d'azione:




Non sono una grande appassionata di storie d'amore, ma in questo caso faccio un'eccezione perché si tratta comunque di un classico, La Signora delle camelie, che mi è piaciuto moltissimo; mentre per quel che riguarda l'azione ho deciso di menzionare Percy Jackson e la battaglia del labirinto, il quarto e più movimentato volume della saga di Rick Riordan, che ho letto con piacere quando avevo bisogno di qualcosa di leggero e che mi facesse anche sorridere.

10) Un libro che ti ha reso felice e uno che ti ha reso triste:



Per piacere non mangiate le margherite è un libro che mi fu regalato tantissimi anni fa da una mia zia amante della lettura, la mia copia è vecchissima esattamente come quella in foto e per me ha un grande valore affettivo, inoltre mi ricordo di essermi fatta grandissime risate quando le lessi e ogni tanto ancora apro un pagina a caso e leggo qua e là. Cronaca familiare di Pratolini invece non sono mai stata capace di rileggere una seconda volta perché, nonostante mi fosse piaciuto molto, mi  ha fatto anche piangere tantissimo.

11) Un libro che ti ha tenuto sveglio di notte e uno che ti ha fatto addormentare:



Hunger Games per me è stato una vera sorpresa, avevo da tempo il formato ebook sul pc, ma non mi ispirava granché la trama, quando poi ho cominciato a leggerlo invece, non sono più riuscita a staccarmene per l'ansia di sapere come sarebbe andata a finire la storia e così è successo anche per gli altri due libri della saga. Bocciato invece senza appello il primo volume della serie su Sookie Stakhouse della Harris, un libro noioso e scritto piuttosto male, decisamente meglio la serie tv.

12) Il libro che desideri in questo momento e quello che lanceresti dalla finestra:



Hal Bad di Sally Green, di cui ho parlato anche nel post sulle novità in libreria, mi incuriosisce molto e anche se ho sentito recensioni non troppo positive a riguardo non ho  potuto  fare a meno di inserirlo in cima alla mia lista desideri. Leggere Obsidian di Jennifer Armentrout invece per me è stato un vero supplizio: una giovane umana che è bella ma non lo sa si invaghisce di un alieno bellissimo, misterioso e dal pessimo carattere, il tutto immerso in un mare di noia e cliché ereditati da altre centinaia di libri simili. Se non l'avessi rivenduto immediatamente dopo averlo finito sarebbe stato un buon candidato per un volo gratuito dalla finestra più alta di casa mia, di certo si è aggiudicato il premio come peggior libro letto nel 2013.

Spero che voi lettori di passaggio abbiate apprezzato questo Tag e di avervi invogliato a leggere qualcuno dei libri menzionati. Ritenetevi tutti taggati e rispondete anche voi alle domande!
Al prossimo post e buone letture!