venerdì 23 maggio 2014

IN MY MAIBOX


Come avevo preannunciato nell'ultimo post, oggi scriverò di qualcosa di insolito per me, ovvero dei miei ultimi acquisti in fatto di libri.
Questo mese si "festeggia" il Maggio dei libri e di conseguenza è possibile trovare lo sconto del 20% su tutti i libri, tra il 20 e il 26 del mese, inoltre alcune librerie on-line propongono ulteriori sconti davvero interessanti.
InMondadori ad esempio propone un vasto assortimento di libri di narrativa, ma anche di altro genere, tutti scontati del 40%, sempre fino al 26 maggio, mentre per chi cerca qualcosa fra i Remainders, su Ibs ci sono sconti che vanno dal 50 al 70% su tutti i libri Outlet fino al 3 giugno.
Molti di voi compratori indefessi di libri saranno certo a conoscenza di queste occasioni, ma per chi se le fosse perse ho pensato fosse il caso di menzionarle.
Io ne ho ovviamente approfittato ed ho fatto un ordine su InMondadori, portandomi a casa quattro libri tutti scontati del 40% e risparmiando oltre venti euro rispetto ai prezzi di copertina. Sono assolutamente soddisfatta dei miei acquisti perché si tratta di libri che desideravo comprare da tempo, ma che per un motivo o per l'altro non prendevo mai, ma che adesso, a distanza di qualche anno dalla pubblicazione, ho trovato tra quelli in promozione. Inoltre non ho potuto resistere dal fare anche un paio di piccoli acquisti in libreria e così ho un totale di sei nuovi volumi da mostrarvi e tra i quali vi chiedo di consigliarmi la mia prossima lettura.
Cominciamo con i libri acquistati on-line:

Titolo: Apocalypse Baby
Autore: Virginie Despentes
Editore: Einaudi
Dati: pp.311, anno di pubblicazione 2012, 18€ 
Trama: La quindicenne Valentine Galtan, cocainomane ed espulsa da una serie di scuole private, sparisce misteriosamente su una banchina della metro di Parigi, malgrado fosse pedinata dall'investigatrice privata Lucie Toledo, assoldata dalla nonna della ragazzina. La povera Lucie, priva di qualsiasi iniziativa e sotto sotto in realtà intimamente solidale con gli adolescenti che tagliano la corda, sa di non potercela fare. Così decide di chiedere aiuto alla mitica "Iena", un'investigatrice leggendaria. Lesbica e facile a menar le mani, la Iena dà un'immediata svolta al caso. E col suo ciclone di energia traumatizza la povera Lucie, ma alla fine, a forza di scossoni, le apre gli occhi su un mondo insperato.

Titolo: Crampton Hodnet
Autore: Barbara Pym
Editore: Astoria
Dati: pp. 241, anno di pubblicazione 2011, 16€
Trama: Oxford, anni trenta. La signorina Doggett, un'insopportabile vecchia signora, riempie la propria esistenza organizzando tè e criticando la moralità altrui. La sua dama di compagnia, Jessie Morrow, una trentenne gentile, intelligente e spiritosa che sa di essere considerata socialmente "priva di valore" per via della sua età e della sua posizione, osserva con ben celata ironia ciò che avviene attorno a lei. Francis Cleveland, professore di mezz'età e nipote della signorina Doggett, pensa di essere stufo della vita matrimoniale. Sua figlia, la bella Anthea, attende affannosamente l'amore romantico, da qualsiasi parte provenga. In queste esistenze, relativamente placide, entrano tre individui: il signor Latimer, un giovane curato di bell'aspetto che va a pensione presso la signorina Doggett; Barbara Bird, una studentessa per la quale l'amore è affascinante solo nella sua versione platonica; e Simon Beddoes, l'azzimato figlio di un diplomatico che comincia a corteggiare Anthea, suscitando nella vecchia prozia sogni di fastosi matrimoni.

Titolo: La contessa segrata
Autore: Eva Ibbotson
Editore: Salani
Dati: pp. 323, anno di pubblicazione 2009, 15€
Trama: Anna, la nuova domestica dell'antica magione di Mersham, cerca di nascondere le sue nobili origini dietro a una cuffietta e un grembiule inamidato. Rupert, il conte di Westerholme, sta per sposare Muriel, ma è segretamente innamorato di Anna. Muriel, all'apparenza fidanzata buona e devota, è una meschina arrampicatrice sociale e sostenitrice di teorie proto-naziste. Per fortuna anche Proom, l'irreprensibile maggiordomo, non è cosi ligio al dovere come ci si aspetterebbe...


Titolo: Red Love-Rosso come il sangue, freddo come l'acciaio
Autore: Kady Cross
Editore: Newton Compton
Dati: pp.315, anno di pubblicazione 2012, 14€ e 90
Trama: Londra, 1897. Un uomo, conosciuto come il Meccanico, è il regista occulto di una serie di strani crimini commessi da macchine. Griffin King, il Duca di Greythorne, è determinato a scoprire la sua identità e a sventare i suoi piani con l'aiuto degli amici Sam, Emily e Jasper. Ma il Duca decide di rivolgersi anche a Finley Jayne, una ragazza con un lato oscuro e in possesso di una forza fisica soprannaturale. Finley è speciale, ma non tutti, all'interno del gruppo al quale si è unita, sono pronti ad accettarla. Quando finalmente le intenzioni del Meccanico saranno più chiare, il Duca e Finley riusciranno a fermarlo prima che sia troppo tardi? "

Ricapitolando, per quanto riguarda il primo libro, non so se si possa definire un noir, ma ne sono sempre stata attratta dopo averne sentita la recensione su youtube da parte di una ragazza molto brava e davvero simpatica, di cui vi lascerò il link (il video di Zumbooks lo trovate qui:https://www.youtube.com/watch?v=r0RlL6zN7y0); il secondo libro invece è pubblicato da una casa editrice, la Astoria, che mi piace moltissimo ed è tra i loro titoli che più mi interessano; il terzo è un libro per ragazzi molto promettente che volevo a tutti costi comprare rilegato e finalmente ne ho avuta l'occasione, mentre l'ultimo è uno steampunk, genere di cui non ho mai letto nulla ma che mi tenta molto.
In tutti e quattro i casi, i prezzi piuttosto elevati dei volumi mi hanno sempre fatto desistere dall'acquistarli, quindi trovandoli con il 40% di sconto non ho proprio potuto resistere!

Infine, ecco i due volumi presi in libreria:

Titolo: Racconti londinesi
Autore: Doris Lessing
Editore: Feltrinelli
Dati: pp. 192, anno di pubblicazione 2000, 7€
Trama: Non esiste più una popolazione omogenea quanto a mentalità e tradizione, e quindi, colto mentre percorre le medesime strade, beve agli stessi caffè e passeggia negli stessi parchi, ci viene incontro un mondo inglese fatto di diverse etnie, classi, comportamenti sociali. E Londra appare allora popolata di ragazzine incinte, nuovi immigrati, mogli abbandonate, coppie appena formatesi e già in crisi: individui insomma, che devono affrontare l'amore e la gelosia, la solitudine e la vita sociale. E poi c'è l'universo dei bambini, che sembrano trovare una loro dimensione soltanto imitando, in modo grottesco, i grandi; bambini che, trasportati dall'emigrazione, sembrano ancora più fragili.


Titolo: Inferno. Canti delle terre divise vol. 1
Autore: Francesco Gungui
Editore: Fabbri
Dati: pp. 430, anno di pubblicazione 2014, 5€
Trama: Se sei nato a Europa, la grande città nazione del prossimo futuro, hai due sole possibilità: arrangiarti con lavori rischiosi o umili, oppure riuscire a trovare un impiego a Paradiso, la zona dove i ricchi vivono nel lusso e possono godere di una natura incontaminata. Ma se rubi o uccidi o solo metti in discussione l'autorità, quello che ti aspetta è la prigione definitiva, che sorge su un'isola vulcanica lontana dal mondo civile: Inferno. Costruita in modo da ricalcare l'Inferno che Dante ha immaginato nella "Divina Commedia", qui ogni reato ha il suo contrappasso. Piogge di fuoco, fiumi di lava, gelo, animali mostruosi: gli ingranaggi infernali si stringono senza pietà attorno ai prigionieri che spesso muoiono prima di terminare la pena. Nessuno sceglierebbe di andare volontariamente a Inferno, tranne Alec, un giovane cresciuto nella parte sbagliata del mondo, quando scopre che la ragazza che ama, Maj, vi è stata mandata con una falsa accusa. Alec dovrà compiere l'impresa mai riuscita a nessuno: scappare con lei dall'Inferno, combattendo per sopravvivere prima che chi ha complottato per uccidere entrambi riesca a trovarli...

Anche in questo caso due acquisti diversissimi: una raccolta di racconti del Premio Nobel Doris Lessing, di cui ho già letto un'altra raccolta intitolata "Le nonne" e il primo volume di una trilogia fantasy di un autore italiano, ripubblicato con una nuova veste grafica in armonia con i volumi successivi della serie e ad un prezzo molto conveniente.

Bene, questi sono i nuovi arrivi nella mia libreria! Da quale mi consigliate di partire? Avete letto uno o più di questi libri? Siete incuriositi da uno di questi titoli? Fatemi sapere che cosa ne pensate e suggeritemi quale scegliere come prossima lettura! Grazie a tutti e alla prossima!


mercoledì 21 maggio 2014

WWW WEDNESDAYS #3



Ben ritrovati, mi scuso per la prolungata assenza dovuta prima all'influenza e poi ad una serie di imprevisti e torno con un aggiornamento riguardante le mie letture, ad onor del vero piuttosto scarse in questo periodo.

1) Che cosa stai leggendo in questo momento?

Accantonata per un po' la lettura della trilogia Beauty di Scott Westerfeld, che si è rivelata meno coinvolgente di quanto avrei sperato, ho iniziato After Dark di Haruki Murakami, secondo libro per me di questo autore dopo la raccolta di racconti Tutti i figli di Dio danzano che ho letto l'autunno scorso.



2) Che cosa hai appena finito di leggere?

In questi giorni ho terminato due letture molto diverse tra loro, la prima è stata Le streghe, il famoso romanzo per ragazzi di Roal Dahl, che non avevo mai letto e che mi aspettava da tempo insieme ad altri e-books.
Non ho letto molto altro di questo autore, ma di certo al momento Le streghe è il suo lavoro che ho più apprezzato, ironico, fantasioso e dolce-amaro.
L'altra lettura è stata quella dei due romanzi brevi di Colette, Chéri e La fine di Chéri, raccolti da Adelphi in un volume unico. Non so se sarò in grado di parlarvi più esaurientemente di questi due libri in futuro, ma per adesso posso dirvi che mi sono piaciuti immensamente, mi hanno toccato perché mettono in scena una tragedia senza eroi, ambientata in un mondo fatto di futilità, apparenze, lusso e meschinità, ma non per questo meno umana e mi hanno incantata per la bravura e l'eleganza dell'autrice.


3)Quale sarà la tua prossima lettura?

Per questa domanda non ho ancora una risposta chiara, per questo motivo vi rimando al mio prossimo post che riguarderà alcune nuove entrate nella mia libreria e alcuni interessanti sconti proposti in occasione del Maggio dei libri.

Grazie a tutti i lettori di passaggio per la pazienza e mi raccomando, se avete suggerimenti o domande lasciate pure un messaggio qui sotto. Al prossimo post!



mercoledì 7 maggio 2014

The mental book Tag


Salve a tutti lettori di passaggio, torno a scrivere dopo qualche giorno di assenza e in attesa di parlarvi di qualche nuova lettura vi propongo un Tag che ho visto sul canale di Debora (questo è il link a cui potete trovare il suo video: https://www.youtube.com/watch?v=Psf2K7QmQis). L'originale invece lo trovate nel blog della sua creatrice, Rosa: http://bricioleparole.blogspot.it/2014/04/book-tag-mental-book.html
Il Tag è molto semplice, ciononostante ho avuto bisogno di un po' di tempo per pensare ai libri da inserire, passando in rassegna le mie librerie. In pratica si tratta di associare a dieci parole altrettanti libri che abbiano una qualche attinenza, nel titolo, nella copertina, per la trama o che per un qualsiasi motivo appaiono nella nostra mente di lettori legati a queste determinate parole.
Cominciamo:

TEMPO



Per la prima parola ho scelto un classico del maestro Dickens, Tempi difficili.

CIOCCOLATO



In questo caso non ho voluto inserire un libro di cucina perché sarebbe stato troppo facile ed ho scelto un libro molto bello dello scrittore brasiliano Jorge Amado che mi fa pensare ai profumi e ai sapori della sua terra e quindi anche al cacao, Gabriella garofano e cannella.

SANGUE



Cambiamo completamente genere con questo libro sui vampiri, la cui protagonista è una mezzosangue che prende lentamente coscienza della sua vera natura. Il Sodalizio del sangue di Susan Hubbard è piuttosto atipico rispetto ai romanzi young adult o urban fantasy sui vampiri e nonostante non mi abbia convinta del tutto, l'idea di base è abbastanza interessante.

MAGIA



Per quanto riguarda la parola magia avevo veramente l'imbarazzo della scelta, ma alla fine ho deciso di inserire uno dei volumi dedicati all'Incantatore Chestomanci, di Diana Wynne Jones, autrice anche de Il Castello errante di Howl, ovvero Scherzi del destino.

VIAGGIARE



Anche in questo caso la risposta è stata immediata perché Sulla strada di Kerouac è proprio il libro che più evoca il movivmento, il viaggio, almeno secondo me. Un libro che non mi ha completamente conquistata ma che ha comunque un suo fascino ed un libro alla cui narrazione bisogna abbandonarsi con un atto di fiducia, senza porsi troppi interrogativi, altrimenti si finisce per non apprezzarlo.

MUSICA



Ancora un classico, La sonata a Kreutzer di Tolstoj, che però non ho ancora letto, avendolo comprato ultimante trovandolo con un forte sconto on line.

FIORI



Bellissima, secondo me, la copertina di Fiore di neve e il ventaglio segreto di Lisa See, in questa edizione Tea e bello anche il romanzo, soprattutto la prima parte e per quel che riguarda la ricostruzione storica della Cina dell'epoca.

MISTERO



Per la parola mistero colgo l'occasione per parlarvi di una serie di libri che amo molto, ovvero le indagini di Jane Austen di Stephanie Barron, delle quali questo libro, L'arcano di Penfolds Hall è il quinto volume e che ripercorrono la vita, i rapporti sociali e familiari, gli spostamenti di Jane Austen, in modo molto fedele, inframmezzandoli però con misteri e delitti frutto della fantasia della scrittrice che vedono Jane Austen intenta a mettere a disposizione la sua sagacia per risolvere i casi.

ESTATE



In questo caso ho fatto una scelta puramente estetica, perché al di là della trama e dei contenuti, la copertina di questa edizione di Belli e dannati di Fitzgerald mi fa venire subito in mente l'estate.

FELICITA'



Infine per la parola felicità ho scelto un libro di cui ho già parlato in altri post e che è stato una delle
letture che ho preferito in assoluto negli ultimi tempi, ovvero Miss Charity di Marie- Aude Murail.

The mental book Tag si conclude qui, fatemi sapere che cosa pensate delle mie scelte librarie e magari rispondete anche voi al Tag sui vostri blog o semplicemente nei commenti. Buone letture!