giovedì 28 agosto 2014

THE ICE CREAM BOOK TAG

THE ICE CREAM BOOK TAG


Cari lettori di passaggio, oggi per me è una gran brutta giornata, spero non valga lo stesso per voi, quindi ho deciso di proporvi un piccolo Tag scacciapensieri.

PISTACCHIO: Un libro con la cover verde.

Pane cose e cappuccino dal fornaio di Elmwood Springs di Fannie Flagg, un libro perfetto per l'estate e con una cover carinissima!

NOCCIOLA: Una serie di libri molto lunga che vorresti leggere, ma che non sei certa di riuscire a terminare.

L'accademia dei vampiri di Richelle Mead, una serie di cui ho sentito ottime cose, ma che in tutto questo tempo non mi sono mai decisa a leggere, anche un po' per paura che risulti un po' troppo adolescenziale per me che non sono più una ragazzina da un pezzo.

FRAGOLA: Un libro con una dolce storia d'amore.

Scelgo Boy meets boy di David Levithan perché tratta il tema dell'innamoramento tra due adolescenti gay in modo molto delicato e anche divertente.

VANIGLIA: Il tuo classico preferito

Non potendo scegliere un solo classico come preferito, ho scelto di nominare un libro che mi è piaciuto tantissimo e di cui non avevo ancora parlato sul blog, ovvero Nanà di Zola.

MENTA: Un libro per bambini che ti piace.

Tra i tanti libri per bambini che ho apprezzato ho scelto questa storia natalizia con streghe, spiritelli e imprevisti, Fruscio di Streghe di Anna Dale.

FIORDILATTE: Un libro molto lungo che hai letto velocemente.

Un altro grande classico, I tre moschettieri di Alexandre Dumas.

CIOCCOLATO: Un libro che rileggeresti ancora e ancora.

Per evitare di nominare sempre "i soliti noti", questa volta ho scelto un libro della zia Jane che ho un po' trascurato qui sul blog, ma che ho già letto innumerevoli volte, Ragione e Sentimento.

The Ice cream Tag è terminato, fatemi sapere cosa ne pensate delle mie scelte e sbizzarritevi anche voi con gli abbinamenti! Alla prossima e buone letture!


venerdì 22 agosto 2014

Un premio inaspettato!

Buongiorno lettori di passaggio, questo sarà un post speciale perché ieri due "colleghe" blogger davvero carinissime hanno incluso il mio piccolo angolo virtuale tra i blog a cui riassegnare il premio "The Very Inspiring Blogger Awards". Ringrazio ancora tanto Salvia e Menta del blog Scribacchiando in Soffitta (http://scribacchiandoinsoffitta.blogspot.it/2014/08/il-buongiornosi-vede-dal-mattino.html) per la loro gentilezza, ma anche perché questo è il primo riconoscimento in assoluto per Libraia in Soffitta!


Passiamo ora alle regole da seguire per ricevere ed assegnare il premio:
  1. Ringraziare e seguire chi ti ha nominato.
  2. Elencare le regole e visualizzare il premio.
  3. Condividere 7 fatti su di te.
  4. Nominare altri 15 blog e avvisarli con un messaggio.
  5. Mostrare il logo del premio sul blog.
E adesso 7 fatti su di me (chiedo scusa, ma scrivere qualcosa di interessante sembra più facile a dirsi che a farsi e quindi accontentatevi!):
  • Ho studiato oboe per sette anni, ma non sono mai stata molto brava.
  • Non ho e non ho mai avuto una pagina Facebook.
  • Il libro che ho letto più volte in assoluto è Piccole donne.
  • Non capisco niente di motori e non riconosco i modelli di auto l'uno dall'altro.
  • Mangerei qualsiasi tipo di dolce.
  • Non ho mai letto  Il Signore degli anelli.
  • Mi piacciono tantissimo i cani soprattutto quelli di grossa taglia.
A questo punto dovrei nominare a mia volta 15 blog a cui assegnare questo premio, ma molti dei blog che seguo sono già stati premiati, quindi la mia scelta si è automaticamente ridotta.
In conclusione ho scelto 5 tra i blog che frequento abitualmente e che vi consiglio senza dubbio e chiedo scusa se nel frattempo anche qualcuno tra questi fosse stato già nominato da altri:

Il Magico Mondo dei Libri, il blog di Giulia, una ragazza molto simpatica, toscana come me, che parla di libri anche su youtube.

DreamingFantasy, il blog di Leda, curatissimo e colorato, pieno di recensioni e rubriche interessanti.

Bookland Viaggiando tra i Libri, un blog scritto a quattro mani da due ragazze che ho scoperto su youtube, Lya e Isy.

La Biblioteca di Eliza, il blog di Laura, una ragazza che riesce a tenere aggiornati i suoi lettori in modo ammirevole con tantissime recensioni, dando molto spazio anche ad autori emergenti.

Reading is Believing, il blog di Denise, che ho scoperto da poco, ma che seguo con grande piacere.

Bene, credo che con questo sia davvero tutto per oggi; grazie ancora e buone letture!

mercoledì 13 agosto 2014

IN MY MAILBOX


Benvenuti lettori di passaggio!
Questo sarà il mio secondo post riguardante le nuove entrate nella mia libreria, cioè i nuovi amici di carta che sono entrati in casa mia ed ora stazionano in bell'ordine su mensole e scaffali.
Chi come me quest'estate si trova nell'impossibilità di andare in vacanza e con la prospettiva di passare un cocente agosto a casa, può capire che in questi ultimi tempi abbia sentito il desiderio di qualche piccola gratificazione e che, oltre ad ingurgitare abnormi quantità di gelato, abbia ceduto alla tentazione di comprare un bel po' di libri nuovi!

Girovagando in libreria e approfittando di molti sconti del 25% sui libri di diverse case editrici, mi sono portata a casa questi 3 volumi:
Titolo: La Straniera
 Autore: Diana Gabaldon
 Editore: Tea
Questo libro non ha certo bisogno di presentazione e, visto lo sconto e l'approssimarsi della serie tv ispirata ho avuto una spinta in più all'acquisto.



Titolo: Il segno dei quattro
Autore: Arthur Conan-Doyle
Editore: Newton Compton
Il segno dei quattro è, insieme a La valle della paura, uno dei romanzi con protagonista Sherlock Holmes che mi mancano, quindi ho deciso di approfittare di questa edizione economica e carina per incrementare la mia collezione.



Titolo: Dietro la porta
Autore: Giorgio Bassani
Editore: Feltrinelli
Dopo aver letto Il giardino dei Finzi Contini, sono rimasta così colpita dalla scrittura di Bassani da voler leggere praticamente tutto quello che ha scritto ed il libreria, tra gli altri titolo, ho scovato questo di cui vi lascio la trama.
Trama: Il protagonista di "Dietro la porta" vive a Ferrara e frequenta la prima liceo fra il 1929 e il 1930. Una singolare polarità oppone due suoi compagni di scuola: l'impeccabile, studiosissimo Carlo Cattolica, "perfetto in tutto", ammirato e invidiato, e l'insinuante Luciano Pulga, povero e strisciante. Essere amici di Cattolica sarebbe volare troppo vicino al sole, mentre la sgradevole frequentazione con Pulga si trasforma gradatamente, per il narratore, in un'intima amicizia, quasi un contagio. Carlo però gli tende un'insperata mano da amico, proponendogli di far cadere il suo falso amico in una trappola: nascosto dietro una porta potrà ascoltare, non visto, tutte le cattiverie che Pulga dirà su di lui...

Ovviamente gli acquisti pazzi di quest'estate non sono finiti, perché approfittando dei punti sulla carta e di qualche altro sconto, ho fatto un sostanzioso ordine sul sito MondadoriStore e mi sono accaparrata:
Titolo: Nome in codice Verity
Autore: Elizabeth Wein
Editore: Rizzoli
Una uscita recente che mi aveva molto incuriosita e che non vedo l'ora di leggere, trovate la trama in uno degli ultimi post ( http://libraiainsoffitta.blogspot.it/2014/07/novita-inti-libreria-5.html ).



Titolo: Il sospettato X
Autore: Igashino Keigo
Editore: Giunti
La bella stagione mi spinge sempre ad interessarmi ai libri gialli, ai noir e ai thriller, sarà perché quasi tutti i libri che ho letto di Agatha Christie li ho letti in estate, ma tant'è. In questo caso ho scelto un noir di un autore giapponese molto famoso in patria per i libri di questo genere, mentre in Italia è più conosciuto per La seconda vita di Naoko, romanzo che ormai si trova con estrema difficoltà.
Trama: Dopo il divorzio da un uomo violento, Yasuko cresce da sola la figlia Misato e cerca di rifarsi una vita indipendente, tenendo lontani gli errori del passato. Quando l'ex marito si presenta alla sua porta per estorcerle del denaro, minacciando sia lei che la figlia, Yasuko perde il controllo e lo uccide strangolandolo con un cavo. Il vicino di casa, il signor Ishigami, un meticoloso professore di matematica di mezz'età, ha sentito tutto e, invece di denunciare l'accaduto, si offre di aiutare Yasuko, a patto che lei e la figlia seguano alla lettera i suoi ordini. L'insospettabile matematico ha un piano degno della sua professione in cui niente è lasciato al caso: si occupa del cadavere e costruisce per le due donne un alibi inappuntabile. Ma l'investigatore Kusanagi, a cui viene affidato il caso, capisce immediatamente di aver bisogno d'aiuto e si rivolge all'infallibile dottor Yukawa, alias Galileo, un fisico che collabora con la polizia. Lo scienziato intuisce che il delitto nasconde qualcosa di molto anomalo e che qualcuno sta cercando ingegnosamente di depistare le indagini.

Titolo: Città di carta
Autore: John Green
Editore: Rizzoli
Questo è uno di quei libri che inseguivo da anni e non trovavo mai in libreria, finalmente si sono decisi a ristamparlo cambiando anche la copertina, che onestamente preferisco di gran lunga rispetto a quella della prima edizione. Certo, considerando che si tratta di edizioni in brossura, il prezzo mi sembra un po' eccessivo, ma ho deciso di togliermi questa soddisfazione e l'ho preso lo stesso. 

Titolo: Il 18° vampiro
Autore: Claudio Vergnani
Editore: Gargoyle
Libro horror di un autore italiano di cui ho sentito parlare bene, soprattutto per il volume I vivi, i morti e gli altri a tema zombie. Sono davvero curiosa e se dovesse piacermi questo, credo che recupererò anche altri suoi scritti.
Trama: Modena. Un gruppo di ragazzi dai vissuti più diversi viene assoldato da un'enigmatica donna, denominata "l'Amica", per uccidere vampiri. Se di giorno la situazione è sotto controllo perché i succhiasangue restano nascosti in luoghi fatiscenti eletti a covi, di notte le orrende e feroci creature escono allo scoperto attaccando vagabondi, immigrati e persone sole. È allora che bisogna vigilare e agire. Tra sinistri sopralluoghi, massacranti turni di guardia e visite a un'antica e misteriosa Rocca dove si compiono sconvolgenti rituali, la squadra di moderni Van Helsing fa la conoscenza del 18° vampiro... Prefazione di Dario Gulli.
Questi sono i miei acquisti estivi riguardo ai libri e posso affermare di esserne assolutamente soddisfatta!
Ne avete letto qualcuno o volete consigliarmi quale tra questi leggere per primo? Lasciate pure un messaggio qui sotto. Buon proseguimento d'estate a tutti e buone letture!

mercoledì 6 agosto 2014

WWW WEDNESDAYS #7




Finalmente, dopo un bel po' torno ad aggiornare i lettori di passaggio su quelle che sono le mie letture del periodo, con la rubrica WWW Wednesdays.

1) Cosa stai leggendo in questo momento?

Visto il tempo piovoso dei giorni scorsi e le temperature non proprio estive, sono stata attratta dalle atmosfere tenebrose e sinistre della Londra del IX secolo ed ho iniziato un libro che avevo recuperato un bel po' di tempo fa, Sherlock Holmes contro Dracula di Loren D. Estelman.
Avendo amato sia il romanzo di Bram Stoker, sia quanto ho letto finora su Sherlock Holmes, non potevo lasciarmi sfuggire l'occasione di vedere due personaggi del genere nello stesso romanzo e devo dire che per adesso sono piuttosto soddisfatta della lettura.

2) Che cosa hai appena finito di leggere?

Come saprete dall'ultimo post, ultimamente ho letto Luna di Julie Anne Peters, romanzo che tratta il tema del transessualismo e racconta la situazione in cui si trova Liam, un diciassettenne bello e intelligente che fin da bambino si sente una ragazza intrappolata in un corpo sbagliato, libera di essere se stessa solo di notte quando si rifugia nella camera della sorella minore per trasformarsi in Luna.
La storia è narrata dal punto di vista di Regan, la sorella quindicenne, schiacciata dal peso del segreto che condivide con il fratello e alle prese con i propri problemi legati all'adolescenza e al primo amore.
Il romanzo mi è piaciuto perché tratta un tema complesso in modo delicato e senza eccessivi patetismi, molto belle sono soprattutto le parti riguardanti i ricordi di Regan sull'infanzia sua e del fratello. Lo stile dell'autrice è scorrevole e la storia è narrata in modo da poter essere apprezzata anche dai più giovani. Tuttavia avevo grandi aspettative riguardo a questa lettura e, come spesso accade in questi casi, sono rimasta un pochino delusa: avrei voluto di più, sapere di più, leggere più pagine riguardanti Liam/Luna e magari sapere qualcosa in più sul futuro che l'attende, mentre il punto di vista della sorella, se da un lato è un buon modo per leggere la storia da spettatori, ma pur sempre coinvolti a fondo nella vicenda, dall'altro a volte ha fatto in modo che il romanzo si concentrasse su altri aspetti della vita di Regan che mi hanno appassionata meno.

3) Quale sarà la tua prossima lettura?

Alla sempre ardua domanda numero 3 rispondo come al solito in modo un po' evasivo. Al momento infatti non ho le idee ben chiare anche se sarei tentata di cominciare a leggere La straniera, il primo volume della saga di Diana Gabaldon, visto anche il fatto che è appena iniziata Outlander, la serie tv ispirata a questi romanzi.
Tuttavia non so se resisterò alla tentazione di guardare prima la serie per poi rimandare la lettura del libro a data da destinarsi, quindi se avete qualche consiglio sulle letture da darmi lasciate pure un messaggio qui sotto. Grazie a tutti i lettori di passaggio e alla prossima!