domenica 5 luglio 2015

IL LIBRO DEL GIORNO E AGGIORNAMENTO SUMMER READING CHALLENGE # AGATHA RAISIN E LA GIARDINIERA INVASATA DI M.C. BEATON

Bentrovati lettori di passaggio, oggi approfitto di un po' di tempo per fare un breve aggiornamento su come sta andando la mia prima maratona letteraria. Come molti di voi ho deciso di partecipare alla Summer Reading Challenge ideata dal blog Who is Charlie? che prevede la lettura di 10 libri scelti in base ad altrettanti obiettivi entro il 31 agosto prossimo.
Diciamo che sarà un aggiornamento decisamente breve perché per il mese di GIUGNO ho letto solo un libro facente parte della challenge, ovvero Agatha Raisin e la giardiniera invasata di M.C. Beaton che corrispondeva all'obbiettivo numero 4, Un libro facente parte di una saga. 

Autore: M.C. Beaton
Editore: Astoria
Traduttore: M. Morpurgo
Dati: pp. 224, 15€.

Questo è il terzo volume delle avventure di Agatha, una cinquantenne che ha ottenuto successo lavorando per anni nelle pubbliche relazioni e che ha deciso di andare in pensione anticipata per realizzare il sogno di trasferirsi da Londra in un cottage della campagna inglese. Una volta approdata nel villaggio di Carsely però Agatha si renderà presto conto di non avere amici e di avere dedicato tutta la sua vita alla carriera senza aver mai imparato a coltivare rapporti umani. 
Inoltre Agatha non ha esattamente un carattere facile, è brusca, prepotente, abituata a imbrogliare pur di ottenere ciò che vuole, ma è anche insospettabilmente sensibile e generosa. Proprio il desiderio di Agatha di farsi degli amici e di provare finalmente un po' di calore umano la spingeranno ad imbarcarsi in imprese strampalate per cercare di ottenere l'attenzione e l'apprezzamento dei compaesani, finendo però sempre per combinare guai rimanendo per di più sempre coinvolta in qualche delitto. La vita di Carsely è molto meno tranquilla di quanto Agatha si aspettasse e lei ha un innato talento nel risolvere i crimini.
In questa terza avventura Agatha scopre, al ritorno da una solitaria vacanza, che in paese è arrivata una nuova abitante, una quarantenne divorziata che è entrata subito nelle simpatie del paesani e soprattutto in quelle del suo vicino, il bel James e come se non bastasse Mary Fortune è bionda, bella, un' ottima cuoca e una giardiniera provetta. Praticamente tutto ciò che Agatha non è.
In preda alla gelosia e ad un malevolo spirito di competizione Agatha decide di partecipare come Mary e James all'annuale mostra dei giardini di Carsely nonostante non sappia nulla di giardinaggio, ma quando in paese cominciano a verificarsi atti vandalici che hanno come obbiettivo proprio i curati giardini del paese, tra gli abitanti cominciano a moltiplicarsi i sospetti soprattutto sui nuovi arrivati e anche Mary non sembra più così perfetta e popolare come all'inizio.
Quando a tutto questo si aggiunge un delitto perpetrato in modo decisamente singolare Agatha non resiste ad entrare in azione e a coinvolgere anche James nelle sue indagini.
Anche in questo terzo romanzo l'autrice è riuscita a coinvolgermi con le vicende del villaggio di Carsely e dei suoi abitanti e Agatha è un personaggio così imperfetto che non si può non affezionarsi a lei. Quindi per me un'altra buona lettura, leggera, divertente e coinvolgente che mi ha come al solito invogliata a procurarmi il prossimo volume.
VOTO: 7 e 1/2