mercoledì 19 agosto 2015

WWW Wednesdays # 18


Bentrovati lettori di passaggio, torno dopo alcuni giorni di assenza con la rubrica del mercoledì, WWW Wednesdays, per fare il punto sulle letture di questo periodo. 

1) Che cosa stai leggendo in questo momento?

Complice un pomeriggio di pioggia e senza impegni, ho iniziato Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith, ovvero J.K. Rowling, un libro che volevo leggere da tantissimo tempo, ma che esitavo a comprare perché avevo paura di rimanerne delusa e invece per adesso mi sta piacendo moltissimo, praticamente mi ci immergo in ogni momento libero. Avevo sentito da diversi lettori che fosse una lettura piuttosto lenta, ma io ne sono stata subito catturata perché è quel tipo di romanzo giallo in gran parte basato sulla raccolta di testimonianze e indizi in cui la storia e i personaggi prendono corpo pagina dopo pagina. Inoltre, complice l'insonnia che mi colpisce a periodi, sto leggendo in ebook Vanessa e Virginia di Susan Sellers, un romanzo che narra la vita e il rapporto tra due sorelle davvero particolari Virginia Woolf e Vanessa Bell, dal punto di vista di quest'ultima.


2) Che cosa hai appena finito di leggere?

Negli ultimi giorni ho terminato un altro libro ricevuto in prestito da mia cugina, una breve raccolta di monologhi pensati per il teatro e di poesie, Le Beatrici di Stefano Benni.  Era da un po' che volevo fare un altro tentativo con questo autore perché non sono ancora certa che mi piaccia; di suo avevo letto parecchio tempo fa Margherita Dolcevita che mi era piaciuto nonostante mi avesse lasciato con un senso di incompiutezza e poi ho letto uno dei suoi scritti più famosi, Bar sport, che invece, mi ha molto delusa. Questi monologhi invece mi sono piaciuti, uno in particolare, La Vecchiaccia.
Di tutt'altro genere è invece l'altra lettura terminata negli ultimi giorni, Quanto ti ho odiato di Kody Keplinger, un new adult di cui avevo sentito parlare moltissimo soprattutto con il titolo originale, The Duff. Ammetto che non mi aspettavo di leggere un capolavoro ed infatti non è stato così, ma credevo comunque che la storia fosse un po' più originale mentre invece, a parte lo spunto iniziale dato dal concetto di D.U.F.F. (designated ugly fat friend), la storia prende subito una piega abbastanza prevedibile e anche i personaggi sono piuttosto stereotipati. In compenso il film che ne è stato tratto e che ho visto con i sottotitoli è molto carino, una classica commedia americana per ragazzi; la cosa curiosa è che la trama è completamente diversa da quella del libro, infatti hanno in comune solo il concetto di Duff e i nomi dei protagonisti, che tra l'altro sono decisamente più simpatici rispetto alla versione cartacea.


3) Quale sarà la tua prossima lettura?

Sicuramente riprenderò la lettura di Dog Crazy di Meg Donohue che ho momentaneamente messo in pausa, ma ci sono diverse altre letture che mi attirano molto in questo momento, tra cui Forse un giorno di Colleen Hoover, che ho recuperato in ebook, Chelsea & James di Giuseppe Cozzo e Nei luoghi oscuri di Gillian Flynn, anche questo prestatomi da mia cugina.







E voi, avete letto qualcuno di questi libri? Fatemi sapere che cosa ne pensate e consigliatemi da cosa partire per le mie prossime letture!