lunedì 21 settembre 2015

GIVE ME A BISCUIT! BOOK TAG


Bentrovati lettori di passaggio! Torno sul blog dopo alcuni giorni di latitanza con un Tag perfetto per me che amo preparare e mangiare dolci, ovvero il Give me a biscuit! ideato da Ilenia del blog Libri di Cristallo.
I tipi di biscotti a cui abbinare i libri sono diversi quindi parto subito!

Amaretti: un libro che ti ha lasciato l'amaro in bocca per via del finale, di una scena o di un particolare.


Ho scelto Real World di Natsuo Kirino, un romanzo su l'alienazione e la mancanza di valori dei giovani giapponesi e che ha un finale davvero amaro.

Macarons: un libro straniero che ti ha lasciato un buon sapore in bocca (un buon ricordo).


I Macarons mi hanno fatto venire in mente la Francia e quindi ho scelto un romanzo francese, tenero e ironico, Oh, Boy! di Marie-Aude Murail.

Krumiri: un libro italiano difficile da masticare per le sue dimensioni o per la trama.


In questo caso si tratta di un regalo che mi è stato fatto circa un anno fa, ma che ancora non ho letto e che ammetto non attirarmi molto per quel che riguarda la trama. Se avete letto Venuto al mondo di Margaret Mazzantini fatemi sapere come lo avete trovato!

Cookies: un libro con un personaggio che aggiunge più sapore alla storia.


Sei il mio sole anche di notte di Amy Harmon è uno dei pochi romanzi d'amore contemporanei che mi sia piaciuto e certamente il personaggio di Bailey ha arricchito la trama del libro.

Biscotti ripieni: un libro che hai acquistato per il suo aspetto e il cui contenuto ti ha sorpreso (in bene o in male).


Il segreto della libreria sempre aperta di Robin Sloan mi ha attirata per moltissimo tempo, ne avevo sentito parlare moltissimo, ero intrigata dalla trama e la cover mi piace tantissimo, ma ammetto che il romanzo pur essendomi piaciuto, mi ha un pochino delusa, non l'ho trovato misterioso e coinvolgente come mi sarei aspettata.

Befanini: un libro che parla di una festività che hai particolarmente apprezzato.


In questo caso sarò banale, ma devo nominare la saga di Harry Potter perché credo che passare il Natale a Hogwarts sarebbe un sogno per gran parte di noi lettori!

Lingue di gatto: un libro o una serie che hai letto e che fa molto parlare di sé.


Praticamente tutti conoscono i libri di Cassandra Clare e in molti li adorano; io ho deciso di partire dalla trilogia The Infernal Devices, ovvero Le Origini, ma devo ancora leggere l'ultimo capitolo, La Principessa. Per adesso posso dire di aver apprezzato la lettura dei primi due voluti della saga, ma di non esserne rimasta particolarmente colpita.

Biscotti al vino: il seguito di una serie di cui sei assuefatta che stai aspettando da tempo.


Non appena ho terminato la lettura de Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith avrei subito voluto avere tra le mani il secondo volume della serie, Il baco da seta, ma ho deciso di aspettare ad acquistarlo per paura di rimanere in attesa del terzo capitolo troppo a lungo!

Bucaneve: un libro o una serie che quando hai concluso ti ha lasciato un vuoto dentro.


In questo caso i libri sono due, o meglio i racconti, infatti si tratta di Sanditon e I Watson, due romanzi incompiuti di Jane Austen e che inevitabilmente lasciano un senso di vuoto e il dispiacere di non poter leggere quello che la zia Jane avrebbe riservato ai loro personaggi.

Biscotti di pan di zenzero: un libro per bambini/ragazzi che leggeresti a tuo figlio/nipote.


L'ultimo Elfo di Silvana De Mari è un libro per ragazzi che consiglio tantissimo perché parla di diversità, di integrazione e di guerra con un linguaggio adatto sia ai ragazzi che agli adulti.

Le domande sono terminate, fatemi sapere cosa ne pensate delle mie scelte e lasciatemi i links ai vostri blog se deciderete di rispondere anche voi a questo Tag!