giovedì 24 settembre 2015

IL LIBRO DEL GIORNO # DOG CRAZY DI MEG DONOHUE

Salve a tutti i lettori di passaggio, oggi vi vorrei parlare brevemente di un romanzo che desideravo molto leggere fin da quando ho avuto notizia della pubblicazione qui in Italia e che mi è stato gentilmente inviato dalla Harlequin Mondadori. Si tratta di Dog Crazy di Meg Donohue, un romanzo incentrato sull'amore per i cani e che non poteva non attirarmi con una cover così!

Titolo: Dog Crazy
Autore: Meg Donohue
Editore: Harlequin Mondadori
Traduttore: M. Zonetti
Dati: pp. 284, €14,90.

Protagonista di questo romanzo è Maggie, una giovane psicologa di Filadelfia trasferitasi da alcuni mesi a San Francisco, nell'appartamento in affitto della sua più cara amica e che qui ha avviato la sua nuova attività di assistenza alle persone che affrontano il lutto per la perdita del loro cane.
Nonostante Maggie si dimostri molto capace nel proprio lavoro, lo è molto meno nel risolvere i suoi problemi. Infatti poco dopo il trasloco, lei stessa ha subito la perdita del suo amato Toby, il cane che le era stato accanto per tanti anni e da allora la sua vita non è più la stessa. 
Oltre al riacutizzarsi di alcuni disturbi, come l'ossessione per l'igiene e l'ordine, Maggie ha iniziato a soffrire di attacchi di panico, che si fanno più frequenti e più forti quando si trova fuori dal suo appartamento e per questo non esce più di casa da mesi.
A dare un improvvisa scossa alla sua vita arriva Anya, una giovane dall'aspetto malsano e trascurato, costretta dal fratello Henry a prendere appuntamento con Maggie per affrontare la scomparsa del suo Billy e il primo incontro tra le due non è certo dei migliori, soprattutto perché Anya rifiuta la terapia, convinta che il proprio cane non sia morto, ma sia stato rubato. 
Nonostante la reciproca diffidenza iniziale, Maggie accetta di aiutare Anya nelle sue ricerche e questo comporterà per lei rimettere piede fuori dal cancello di casa dopo mesi e ricominciare ad affrontare la vita con tutto ciò che di spaventoso e di bello questo comporta.
Al di là della vicenda personale che riguarda Maggie, tema portante del romanzo è l'amore per i cani e soprattutto l'importanza che un amico a quattro zampe può avere nella vita di una persona, la forza che può alimentare la presenza di una creatura che ci ama e ci sostiene a suo modo, il vuoto che lascia un amico devoto quando se ne va, la gioia che può trasmettere un cane con il suo amore incondizionato e la sua sola presenza.
Lo stile della Donohue è semplice, non particolarmente accattivante, ma comunque scorrevole e la vicenda si dipana senza intoppi. Unico particolare che mi ha lasciata un po' interdetta è il fatto che una psicologa come Maggie, pur rendendosi perfettamente conto delle proprie difficoltà e avendo conoscenze specifiche in materia dei disturbi da cui è afflitta, non si rivolga ad un collega e non intervenga in modo più tempestivo per cercare di risolvere i suoi problemi, cosa che a mio parere è poco credibile.
In conclusione Dog Crazy è un libro che mi sento di consigliare soprattutto a coloro che amano i cani e gli animali in generale e che ha il suo punto di forza proprio nel messaggio che vuole esprimere, cioè quanto può arricchirsi la vita di ognuno di noi se decidiamo di condividerla, con rispetto e amore, con un amico a quattro zampe.


VOTO: 7-