venerdì 1 gennaio 2016

IL LIBRO DEL GIORNO # NODI AL PETTINE DI MARIE-AUDE MURAIL

Buon anno nuovo lettori di passaggio! Oggi ho pensato di inaugurare  questo 2016 qui sul blog parlandovi di un romanzo di una autrice che amo molto, Nodi al pettine di Marie-Aude Murail.


Autore: Marie-Aude Murail
Editore: Giunti
Traduttore: F. Angelini
Dati: pp. 160, €8,90.

Colgo l'occasione anche per cominciare ufficialmente la Challenge 2016 ideata dalle LGS, Lettrici geograficamente sparpagliate ottemperando al primo obiettivo di questa prima tappa, ovvero leggere "un libro del tuo autore preferito".


Il fatto che abbia già parlato fino alla noia dei questa autrice e dei suoi romanzi conferma il fatto che sia una delle mie scrittrici contemporanee preferite!

Louis ha quattordici anni, è introverso e un po' goffo come molti suoi coetanei, ma nel suo sguardo serio si legge un'insolita maturità. Louis non ama la scuola e la sua apatia verso lo studio è motivo di disappunto soprattutto per il padre, un affermato chirurgo orgoglioso della posizione sociale raggiunta e intenzionato ad iscrivere il figlio in costose scuole private per vederlo in futuro ammettere all'università e magari seguire le sue orme. Quando la scuola di Louis organizza per gli studenti una settimana di stages da svolgere in  attività di loro scelta, la nonna del ragazzo gli propone di effettuare il suo in un salone di parrucchiere di sua conoscenza. Piuttosto perplesso, ma senza valide alternative Louis accetta e fa il suo ingresso come stagista da Maitié Coiffure, un salone di poche pretese, gestito con mano di ferro da una signora di mezz'età sulla sedia a rotelle e in cui lavorano il leggiadro parrucchiere Fifi, la bella Clara e la svogliata apprendista Garance. Dopo un inizio titubante Louis prende man mano confidenza non solo con il gruppo di lavoro, ma con il mestiere stesso fino a rendersi conto di avere un'innata predisposizione come parrucchiere. Al termine dello stage decide così di continuare a frequentare il salone sia per imparare il più possibile, sia perché sente che Maitié Coiffure è il suo posto. Ovviamente le cose non saranno così semplici perché oltre a trascurare la scuola Louis si ritroverà a dover mentire alla famiglia, soprattutto al padre, esigente e autoritario, un uomo che si è fatto da solo, ma che durante la propria scalata sociale ha assorbito una buona dose di snobismo e di pregiudizi e che si rifiuta di accettare la passione del figlio.
Come in altri suoi romanzi l'autrice è bravissima nel tratteggiare i suoi protagonisti, adolescenti realistici, con i loro silenzi e le loro intemperanze, fragili e incoscienti e a raccontarci una storia che non ha bisogno di effetti speciali per parlare direttamente al cuore del lettore, narrandola con ironia e delicatezza. Anche se il tono del romanzo è principalmente quello della commedia, sono molte le tematiche toccate dall'autrice, che in Nodi al pettine parla di crescita, del difficile passaggio dall'infanzia all'età in cui si comincia ad assumersi le prime responsabilità, parla di scelte, del coraggio e della determinazione che occorre per prenderle e della forza necessaria ad accettarle, ma si parla anche del concetto di famiglia, di diversità e di pregiudizi.
Una lettura veloce, ma che lascia molto su cui riflettere.

VOTO: 7 e 1/2.