lunedì 20 giugno 2016

Novità in Libreria e Segnalazioni # Parte 1

Ben ritrovati lettori di passaggio, dopo quasi due mesi torna la rubrica Novità in Libreria in cui vi mostro le uscite letterarie a mio parere più interessanti dell'ultimo periodo e vi segnalo romanzi di giovani autori e case editrici meno conosciute.

Cominciamo con due romanzi completamente diversi, ma che mi hanno incuriosita allo stesso modo per la trama, intensa nel primo caso e intrigante nel secondo e sto parlando di Mayumi e il mare della felicità di Jennifer Tseng edito da E/O e di La ragazza di mezzanotte di Melissa Grey edito da Mondadori.


Trama: Il romanzo di Jennifer Tseng ci parla soprattutto di isole. Quella vera e propria che fa da viva e vitale ambientazione alla storia, con il caleidoscopio delle sue stagioni, i ritmi lenti e intensi dei mesi freddi, fatti di solitudine, riflessione, il bianco silenzio della neve, e quelli più frenetici e fugaci di primavera ed estate, il vorticare dei turisti, i tanti colori e suoni della natura. Ma, ancor più di quella geografica, a emergere dalle pagine di questo libro è l’isola mentale, se non proprio esistenziale, di Mayumi Saito, la quarantunenne bibliotecaria intorno alla quale si agitano le tante onde della trama. Figlia di un economista giapponese e una governante inglese, migrante per discendenza e per scelta, incastrata nelle secche di un matrimonio che ha già da tempo perso ogni ragione d’essere, Mayumi si troverà a esplorare le tante isole all'interno della sua isola grazie al controverso amore che finirà per legarla al bel diciassettenne che il fato si adopera a mettere sulla sua strada. 


Trama: Echo ha diciassette anni, è sveglia, indipendente e coraggiosa. Da quando, ancora bambina, è scappata di casa, vive di furti e abita nella biblioteca pubblica di New York. Qui ha conosciuto l'Ala, la veggente degli Avicen, una popolazione di uomini-uccello che vive segretamente nel sottosuolo di New York. Da quel momento la sua vita è cambiata: Echo adesso viaggia attraverso il mondo intermedio, è in grado di usare la magia ed è coinvolta nella sanguinosa guerra degli Avicen contro i Drakharin. E proprio a Echo viene affidato il compito di trovare l'uccello di fuoco, la creatura leggendaria che può mettere fine al secolare conflitto. Ma le cose non sempre vanno come ci si aspetta, ed Echo dovrà mettere in discussione tutte le sue certezze.


Passiamo poi a due autrici italiane, Ada Murolo con Si può tornare indietro edito dalla Astoria e Guia Risari con Il viaggio di Lea edito Einaudi Ragazzi
Anche in questo caso si tratta di letture completamente diverse, la prima ambientata nell'Italia degli anni 50, la seconda rivolta principalmente ad un pubblico di giovani lettori e mi è stata fatto conoscere direttamente dall'autrice.



Trama: Il 4 novembre 1954 Trieste festeggia l'annessione all'Italia e tutta la città confluisce in piazza Grande. Arriva Berta, donna giovane ma segnata da una relazione andata male. Lei, ragazza di città, non è riuscita a inserirsi nel mondo contadino romagnolo e a trovare un modo per comunicare con il marito. E dopo dieci anni di matrimonio è da poco tornata a Trieste con le figlie. Arriva Alina, vecchia compagna di scuola di Berta. Di cognome fa Rosenholz e nei lager ha perso tutta la famiglia, e anche se stessa. Rimpatriata a Trieste, non riesce a ricordare nulla di sé e l'unica sua destinazione rimane l'ospedale psichiatrico San Giovanni. Persa in un mondo confuso, Alina è uscita per sbaglio dall'istituto e quella mattina finisce in piazza insieme a migliaia di persone senza sapere esattamente dove si trovi e perché ci sia tutta quella folla. D'improvviso, il suo sguardo cade su una coppia di misteriosi orecchini a trifoglio che riaccendono una luce nella sua mente... 


Trama: Lea è un'orfana di dodici anni che vive col nonno e con Porfirio, un gatto parlante un po' cinico. Una notte Lea parte con lui per scoprire il senso della vita. Perché si vive? Perché si muore? Che senso ha il dolore? Perché crescere e amare fanno soffrire? I due amici incontrano personaggi e situazioni di ogni tipo. Dormono in campagna, sotto gli alberi, studiano il cielo e indovinano i versi degli uccelli. II loro viaggio è una scoperta dell'universo umano e della natura. Infine, conoscono la Morte che spiega le regole del gioco: la varietà, l'unicità della vita e le ragioni della fine.
Un libro che affronta temi come la sofferenza e la morte, ma anche l'amicizia, il confronto, la diversità. 

Vi presento ora i romanzi editi da alcune case editrici che ho conosciuto negli ultimi anni, sostanzialmente da quando ho aperto il blog e che mi sono stati segnalati tramite il il sito di informazione e servizi letterari LiberoVolo.
I primi due libri in questione sono romanzi ambientati in due affascinanti quanto drammatici periodi storici, quello del conflitto tra cattolici e protestanti nell'Irlanda del Nord e quello dell'Italia degli anni '30 e '40.


Trama: Come il cielo di Belfast è ambientato nei giorni decisivi per la soluzione del conflitto nord irlandese. La storia si svolge su due binari paralleli, da una parte c’è Gaia, una ragazza italiana che parte per Belfast nel tentativo di salvare il suo migliore amico da un matrimonio affrettato; dall’altra Martin, un ragazzo protestante che vedrà infrangersi il suo mondo e mettere a dura prova la sua amicizia con un uomo cattolico. Le vicende si srotolano sulle due strade che per anni hanno visto il conflitto partire in sordina e poi divampare nel suo odio settario più drammatico. The Falls, la via cattolica e The Shankill, quella protestante, fanno da sfondo agli avvenimenti dei due protagonisti, per toccarsi e intersecarsi involontariamente, perché a Belfast nessuno è innocente, nessuno è al di sopra delle parti. Gaia si innamora di un uomo che la metterà davanti a una scelta, mentre Martin dovrà fare i conti con la realtà in cui vive e attorno a loro la vita di gente comune che cerca di sopravvivere alla guerra. Ma a Belfast niente è come sembra, il cielo è mutevole e tutto può cambiare in un attimo.


Trama: Nella campagna veneta nell'Italia del Ventennio, le avventure, le scaramucce, le prime cotte di un gruppo di amici e l'ombra della guerra che si abbatte, feroce e implacabile, sulle loro vite, sconvolgendole. Pietro, Matteo, Marco, Lorenzo, Nico e Giovanni sono un gruppo di coetanei nati sul finire degli anni ’20. L'8 settembre 1943 è uno spartiacque: Pietro, lasciando in paese Sofia, la sua ragazza, decide di partire per la montagna come partigiano, seguito da Matteo, forse non del tutto consapevole di ciò che l'aspetta. Marco, invece, prende la decisione opposta e si arruola nella Milizia Repubblicana. Nico preferisce rimanere in paese ed operare per il coordinamento delle varie brigate partigiane. Sui monti incontrano Stella, una ragazza che fa da staffetta e che manifesta da subito un interesse per Pietro. In paese, Enrico, figlio di un pezzo grosso del partito, avvicina Sofia, la ragazza di Pietro. Scelte dettate dall'amore, dall'amicizia, dal coraggio e dall'onore li dividono, trasformandoli in fuggiaschi, sognatori e ribelli, ma il destino, settant'anni dopo, prenderà di nuovo il sopravvento su di loro.

I prossimi due romanzi invece sono di genere completamente diverso, infatti passiamo al Fantasy con i primi volumi di due nuove serie pubblicate dalla casa editrice Kimerik


Trama: John ha quasi diciassette anni e la vita da nomade, in viaggio per tutta l'America insieme alla madre, non fa più per lui. Vuole mettere radici e vivere come qualunque altro ragazzo della sua età. Il destino, però, lo porterà a Sunsetlake dove, oltre all'amore per la bella Lilith, scoprirà la verità sulla morte del padre e il suo continuo peregrinare, il reale motivo per cui è nato e l'origine dei sui suoi antenati. Un compito non facile, una lotta senza esclusione di colpi fra il bene e il male, che gli permetterà di oltrepassare i limiti e di conoscere la distruzione delle umane certezze. Un intreccio originale tra moderno e antico, a partire dal contesto storico dell’Antico Egitto fino all’Armenia, alla Turchia e agli Stati Uniti dei giorni nostri. Sacro e profano che si combattono per secoli ma destinati, però, ad unirsi. Demoni-vampiri intenzionati a distruggere la civiltà e le religioni e che solo un eletto, un giovane Paladino discendente di Giosuè, può fermare.


Trama:  In un universo voluto e creato da sette divinità, sette fratelli e sorelle che si contendono il proprio pezzetto di dominio sul mondo, la vendetta e il risentimento inducono una delle sorelle a dare vita ad una razza di esseri a lei fedeli per schiavizzare l'umanità e privarla del libero arbitrio. La guerra, feroce e spietata, non lascia scampo e ineluttabili sono le conseguenze. Il male, però, mai del tutto sconfitto, si cela nell'ombra e secoli dopo, un giovane sacerdote e un'elfa, in viaggio verso la conoscenza con l'aiuto di un vecchio maestro di spada, scoprono la reale minaccia di un pericolo sempre più dilagante.

In questo anticipo d'estate non mancano certo le novità e le riscoperte interessanti in fatto di libri e presto tornerà l'appuntamento con la rubrica Novità in Libreria perché ho avvistato altre letture promettenti e altre ancora mi sono state segnalate. Fatemi sapere se tra le proposte di oggi c'è qualcosa che vi interessa o che magari avete già letto e lasciatemi come sempre i vostri consigli!