venerdì 30 dicembre 2016

Il libro del giorno # Il diavolo in laguna di Claudio Thiene

Ben ritrovati lettori di passaggio, oggi vi vorrei parlare di una delle mie letture più recenti, Il diavolo in laguna di Claudio Thiene edito dalla Casa Editrice Kimerik.


Autore: Claudio Thiene
Editore: Casa Editrice Kimerik
Dati: pp. 112, €12.60.

Questo breve romanzo mi ha subito attratta per l'ambientazione, infatti come si evince dal titolo la storia ha luogo a Venezia, città che adoro e la cui atmosfera non manca mai di affascinarmi. Una volta iniziata la lettura mi sono fin da subito sentita catapultata in una sorta di favola nera in cui bene e male si contendono l'anima di un innocente. Protagonisti della vicenda sono infatti un anziano avvocato gravato da una colpa inconfessabile, una figlia malata per la quale farebbe di tutto, la giovane nipote vittima inconsapevole di diaboliche macchinazioni e un giovane puro di cuore, mentre l'antagonista è niente meno che Satana in persona, che troviamo all'inizio della vicenda, intento a riunire i suoi fedelissimi per mettere a punto il suo malvagio piano. Sullo sfondo c'è una Venezia quasi minacciosa che sembra scrutare il lettore dalle vetrate delle sue chiese e dei suoi conventi e dall'alto degli austeri palazzi, un' immagine lontana da quella di accogliente città gremita di turisti e brulicante di vita a cui siamo maggiormente abituati. 
L'idea alla base del racconto è davvero buona, come è buona la scrittura dell'autore, al quale posso rimproverare solo un uso un po' troppo disinvolto dei punti esclamativi, e il libro si legge veramente d'un fiato perché fin dalle prime pagine, al cospetto delle più potenti figure che dominano l'Inferno, così umanizzate da essere quasi gradite al lettore pur nella loro immorale malvagità, si è già affascinati dalle premesse e non si può far altro che andare avanti nella lettura per scoprire chi prevarrà nell'eterna sfida tra bene e male.
Mi dispiace solo che l'autore non abbia sviluppato ulteriormente la sua idea, perché, a mio parere, il racconto presenta personaggi che avrebbero meritato più spazio, come nel caso di Frate Vincenzo e spunti di narrazione che avrebbero potuto essere approfonditi come le dinamiche tra demoni o la storia dell'antico convento e dei suoi segreti.
Il diavolo in laguna è in definitiva una racconto molto godibile, perfetto per chi ama le letture che regalino qualche brivido, non tanto di paura, quanto di inquietudine, peccato solo che sia così breve.

VOTO: 7

Prima di salutarvi lettori vorrei approfittare di questo titolo per inaugurare un nuovo modo di parlare di libri qui sul blog, aggiungendo in fondo al post anche qualche suggerimento riguardante altre letture, serie televisive, film e perfino ricette di cucina (in caso ce ne fossero in tema), che sia inerente al libro del giorno.


SUGGERIMENTI DALLA SOFFITTA

In questo caso mi sento di darvi due suggerimenti, uno a carattere letterario e uno riguardante una serie tv, per cui se Il diavolo in laguna vi incuriosisce date un'occhiata anche alla sinossi de L'albergo stregato di Wilkie Collins e se vi stuzzica l'idea di un Diavolo non poi così cattivo che giri sulla Terra con sembianza umane, vi consiglio di recuperare  la serie tv Lucifer