giovedì 30 giugno 2016

Il libro del giorno # Io prima di te di Jojo Moyes

Ben ritrovati lettori di passaggio, oggi vorrei parlarvi di una delle mie ultime letture:


Titolo: Io prima di te
Autore: Jojo Moyes
Editore: Mondadori
Traduttore: M.C. Dellavalle
Dati: pp.391, €14,90.

Louisa Clark ha ventisei anni, vive in una cittadina inglese con poche attrattive fatta eccezione per il castello che la domina dall'alto, meta di turisti soprattutto nei mesi estivi, vive con i genitori, il nonno, la sorella minore e il nipotino in una casa senza pretese e lavora ormai da anni in una caffetteria-tavola calda in cui ha creato una familiarità rassicurante con i clienti e con il proprio datore di lavoro. Quando rimane di punto in bianco disoccupata e sapendo quanto ci sia bisogno del suo contributo economico in famiglia, accetta un impiego di sei mesi come aiuto per una persona disabile presso la ricca famiglia Traynor. Will, il figlio trentacinquenne, affascinante e intraprendente professionista della City, è rimasto vittima di un incidente stradale due anni prima e da allora, tetraplegico, necessita di ausilio per la stragrande maggioranza delle attività quotidiane.
L'intento della famiglia e in particolare della madre di Will, però, non è tanto quello di affiancargli un inserviente, quanto quello di cercare di risollevare lo spirito del figlio grazie alla compagnia di qualcuno di vitale come sembra essere appunto Louisa. Fin qui vi ho parlato della trama che più o meno tutti conosciamo, compresi coloro che non hanno ancora letto il libro, ma che ne hanno sentito parlare. Io stessa sono una di quelli che ha letto e ascoltato pareri su questo romanzo per anni, ma che solo ora, forse anche a causa dell'imminente uscita del film che ne è stato tratto, ha deciso di mettere da parte i preconcetti verso i bestsellers troppo chiacchierati e ha deciso di dare a questo libro una possibilità. La parte più difficile però inizia adesso perché non è semplice dare un parere genuinamente personale su un libro che è piaciuto a così tanti e che in parte è piaciuto anche a me, ma che allo stesso tempo mi ha lasciato dubbi e domande. La prima parte del romanzo mi ha inequivocabilmente avvinto, sono rimasta soddisfatta dallo stile dell'autrice e incuriosita dai personaggi. Più volte mi è capitato, durante altre attività, di pensare a Luoisa, così goffa e ingenua e a Will, chiuso nel suo dolore, scostante e sarcastico. Mi è piaciuto il modo diretto in cui l'autrice presenta al lettore la situazione, descrive le dinamiche familiari di Luoisa, le condizione di vita di Will e il progressivo approfondirsi del rapporto tra i due protagonisti. In sostanza, ad una lettura superficiale, Io prima di te è un romanzo che adempie a molti di quelli che, secondo il mio modo di intendere la lettura, sono i doveri di un buon libro, perché è una lettura capace di intrattenere, persino di trascinare all'interno della storia, di commuovere e in una certa misura persino di insegnare qualcosa al lettore. Tuttavia non è un romanzo privo di difetti e il primo e principale è che, a mio avviso, è un romanzo "ruffiano", un romanzo scritto appositamente per appagare i desideri dei lettori. Questo l'ho notato soprattutto perché molti dei particolari che mi sono piaciuti del libro, quelli che creano immediata familiarità tra il lettore e la storia, sono paradossalmente gli stessi per cui non ne sono rimasta soddisfatta fino in fondo. Innanzitutto, al di là del tema della disabilità, il canovaccio alla base del romanzo è di quelli che risalgono alle favole: la ragazza povera e inesperta che viene premiata per il proprio buon cuore e  incontra l'uomo ricco capace di istruirla e di darle una visione più ampia del mondo. Allo stesso modo, nonostante il rapporto conflittuale tra le due sorelle sia stato descritto in modo abbastanza credibile, la contrapposizione tra le due famiglie, I Clark in difficoltà economiche, ma uniti dall'affetto e disposti a sacrificare le esigenze del singolo per il bene comune e i Traynor, freddi e con evidenti difficoltà a comunicare tra loro, mi è sembrata eccessivamente stereotipata. Inoltre  non ho particolarmente apprezzato alcuni fatti strettamente legati alla costruzione della trama e che potrebbero rappresentare degli spoilers per chi non avesse ancora letto il romanzo. Innanzi tutto, l'autrice, nel descrivere la propria protagonista, una ragazza di provincia senza particolari capacità o ambizioni, fidanzata da anni con lo stesso ragazzo più per affetto che per amore, ma allo stesso tempo curiosa del mondo e stravagante nel vestire e nel modo do di porsi, ha scelto di giustificare la personalità e le scelte di vita di Luoisa introducendo nel suo passato un evento traumatico che l'avrebbe segnata, ma che a mio avviso è del tutto superfluo visto che di giovani donne confuse, incerte sul futuro, che fanno fatica a valicare i confini del mondo ristretto in cui sono cresciute e che conoscono è pieno il mondo. L'altro espediente narrativo che non ho apprezzato fino in fondo è la scoperta da parte di Luoisa del precedente tentativo di Will di togliersi la vita e la presa di coscienza di essere stata assunta a tempo determinato per fargli ritrovare la gioia di vivere, prima che metta in atto il proposito di accedere all'eutanasia assistita in una clinica svizzera. Questa consapevolezza carica Luoisa di un fardello che, onestamente, trovo poco credibile una famiglia decida di affidare ad una estranea e focalizza le azioni della protagonista in una sorta di missione contro il tempo. Per quanto riguarda il personaggio di Will difficilmente un lettore potrà fare a meno di affezionarglisi, visto non solo le evidenti difficoltà in cui versa, ma soprattutto la dignità con cui sono affrontate e quei rari slanci di gentilezza che prendono il posto del sarcasmo e del paternalismo con cui è solito rivolgersi a Louisa. Non voglio tuttavia entrare nel merito delle sue scelte, in quanto, se da una parte capisco che l'autrice abbia voluto dare al suo personaggio la possibilità di scegliere liberamente per se stesso e di poter esercitare, seppur in modo definitivo, la propria autonomia, quando questa gli è negata in qualunque altra attività giorno dopo giorno, dall'altra non ho potuto non chiedermi quali siano le domande e le risposte in merito alla questione delle persone reali, che nella vita vera si trovano a fronteggiare questa situazione. Se Will non fosse stato, prima dell'incidente,  il giovane ricco, colto, intraprendente, realizzato, dedito alla carriera, alle donne e alle avventure che ci viene descritto, avrebbe preso la stessa decisione?. Infine volevo esporvi una riflessione sul fatto che di questo romanzo si parla come di una storia d'amore e che come tale ha coinvolto e commosso i lettori in giro per il mondo. Io non sono certa di ravvisare in questo romanzo una storia d'amore, o meglio, ho visto l'amore che è cresciuto piano tra i due protagonisti, la complicità, l'attrazione reciproca nonostante le difficoltà e le differenze, ma non limiterei il nucleo di questo romanzo all'incontro tra due persone che si innamorano, piuttosto lo identificherei con l'incontro tra due persone che hanno molto da dare in termini di esperienza, conoscenza, spontaneità, coraggio, resilienza, abnegazione e che regalano la loro parte all'altro con generosità.
Concludo il mio sproloquio dicendo che, nonostante i difetti, ho trovato Io prima di te una buona lettura  e che quindi sono contenta di aver ceduto per una volta alla curiosità e di essermi avventurata nel mondo dei bestsellers.  

VOTO: 8--

domenica 26 giugno 2016

THE ICE CREAM GIVEAWAY


Ben ritrovati lettori di passaggio, dopo quasi due mesi di pioggia anche dalle mie parti sembra essere arrivata l'estate. Io non sono una grande amante del caldo, ma a consolarmi di solito ci pensa il gelato perché, ebbene sì, sono una di quelle brutte persone che mangia gelato solo in estate!
Quest'anno però il mio calorico compagno d'avventura è anche il pretesto per un Giveaway "goloso" che volevo organizzare già da un po' per ringraziare tutti voi che sopportate i miei sproloqui sui libri.
Per rendere l'evento un po' più adatto al periodo ho pensato di abbinare i libri in palio ad alcuni dei gusti di gelato che preferisco. I volumi in questione sono tutti cartacei, alcuni di questi li avrete già visti nel mio mercatino; sono tutti volumi di cui possiedo più di una copia cartacea o digitale, molti sono nuovi, alcuni sono stati letti una volta e riposti in libreria.


Le regole per partecipare al Giveaway sono semplicissime:

1) Essere lettori fissi del blog.

2) Lasciare un messaggio sotto al post in cui dovrete specificare il nome con cui seguite il blog e lasciare un indirizzo mail valido a cui contattarvi in caso di vittoria.

3) Scegliere due libri che vorreste ricevere tra quelli in palio scrivendo nel commento i due gusti corrispondenti. Ad esempio se volete vincere Dog Crazy e L'isola dell'amore proibito, dovrete scrivere che scegliete un cono o una coppa Vaniglia-Fragola e così via.

4)  Se vi va potete condividere su G+ e invitare chi volete a partecipare e se avete un blog potete esporre il banner dell'iniziativa.

Come ormai saprete le mie capacità tecnologiche sono estremamente scarse, quindi l'estrazione avverrà in modo molto casalingo, pescando i nomi tra tutti coloro che avranno lasciato un messaggio sotto questo post per partecipare, dal fidato barattolo della marmellata.
I vincitori saranno due e ognuno si porterà a casa due volumi a scelta.
Se il secondo estratto dovesse aver scelto uno o entrambi i libri vinti dal primo estratto gli verrà chiesto di scegliere due libri tra quelli rimasti in palio.
Avete un bel po' di tempo per partecipare perché il Giveaway rimarrà aperto da oggi, domenica 26 Giugno a domenica 24 Luglio.
Come sempre, per domande o dubbi potete lasciarmi un commento qui sotto o contattarmi all'indirizzo mail del blog: libraiainsoffitta@libero.it

Credo di aver detto proprio tutto, spero di aver avuto un'idea carina e che vi faccia piacere partecipare.
In bocca al lupo a tutti!

mercoledì 22 giugno 2016

WWW Wednesdays


Buon pomeriggio lettori di passaggio, dopo una settimana di assenza torna la rubrica del mercoledì WWW Wednesdays che mi da l'occasione di parlarvi brevemente delle mie letture del momento.

1) Che cosa stai leggendo in questo momento?

Sono probabilmente l'ultima al mondo ad avvicinarmi a questo romanzo, ma alla fine la curiosità ha avuto la meglio e ho deciso di leggere Io prima di te di Jojo Moyes.
Difficilmente leggo libri di cui si è parlato così tanto perché questo crea spesso aspettative destinate a rimanere deluse e anche perché è quasi impossibile non incappare in qualche spoiler, ma nonostante sappia parecchi dettagli sulla trama e più o meno cosa aspettarmi al finale, ho deciso di dare una possibilità a questa autrice e per adesso non sono affatto pentita della mia decisione.


2) Che cosa hai appena finito di leggere?

Dopo aver terminato la lettura de L'albergo stregato di Wilkie Collins, un romanzo con una sfumatura gotica in gran parte ambientato a Venezia e che mi è davvero piaciuto molto, ho deciso di non lasciare la città e di tentare la lettura di La morte a Venezia di Thomas Mann, ma al momento questa lettura è in stallo perché lo stile ricco dell'autore e gli spunti di riflessione del racconto vanno affrontati con una concentrazione che non ho al momento. Spero comunque di riprendere questa lettura al più presto perché sono letteralmente anni che voglio leggere qualcosa di Mann.
Per puro caso mi sono imbattuta in un breve libro per ragazzi che mi sono prontamente fatta prestare da mia cugina, Precious e le scimmie di Alexander McCall Smith, una sorta di prequel delle avventure della Signora Ramotswe, l'investigatrice del Botswana. Sono sempre stata curiosa di leggere almeno un volume di questa serie e ho approfittato dell'occasione per conoscere la prima indagine di Precious Ramotswe bambina, alle prese con misteriosi furti di cibo nella scuola del villaggio. Il racconto è tutto sommato carino e contiene insegnamenti utili per i ragazzi, ma è decisamente rivolto a lettori molto giovani e, al di là dell'ambientazione insolita, non vi ho trovato nulla di particolarmente rilevante.


3) Quale sarà la tua prossima lettura?

Attualmente la mia Tbr è piuttosto affollata, anche perché vorrei leggere alcuni ebook che mi sono stati inviati gentilmente dagli autori e allo stesso tempo sfoltire un po' la mia mensola dei cartacei in attesa, che più che una mensola ormai è un armadio. Tra le possibili letture ci sono quindi La sirena meccanica di Giada Bafanelli e Il viaggio di Lea di Guia Risari per quanto riguarda gli ebook e La casa per bambini speciali di Miss Peregrine di Ransom Riggs per quanto riguarda i cartacei.


Come sempre fatemi sapere le vostre opinioni su questi libri, se li avete già letti o se siete curiosi di leggerli e lasciatemi i links ai vostri WWW Wednesdays.

lunedì 20 giugno 2016

Novità in Libreria e Segnalazioni # Parte 1

Ben ritrovati lettori di passaggio, dopo quasi due mesi torna la rubrica Novità in Libreria in cui vi mostro le uscite letterarie a mio parere più interessanti dell'ultimo periodo e vi segnalo romanzi di giovani autori e case editrici meno conosciute.

Cominciamo con due romanzi completamente diversi, ma che mi hanno incuriosita allo stesso modo per la trama, intensa nel primo caso e intrigante nel secondo e sto parlando di Mayumi e il mare della felicità di Jennifer Tseng edito da E/O e di La ragazza di mezzanotte di Melissa Grey edito da Mondadori.


Trama: Il romanzo di Jennifer Tseng ci parla soprattutto di isole. Quella vera e propria che fa da viva e vitale ambientazione alla storia, con il caleidoscopio delle sue stagioni, i ritmi lenti e intensi dei mesi freddi, fatti di solitudine, riflessione, il bianco silenzio della neve, e quelli più frenetici e fugaci di primavera ed estate, il vorticare dei turisti, i tanti colori e suoni della natura. Ma, ancor più di quella geografica, a emergere dalle pagine di questo libro è l’isola mentale, se non proprio esistenziale, di Mayumi Saito, la quarantunenne bibliotecaria intorno alla quale si agitano le tante onde della trama. Figlia di un economista giapponese e una governante inglese, migrante per discendenza e per scelta, incastrata nelle secche di un matrimonio che ha già da tempo perso ogni ragione d’essere, Mayumi si troverà a esplorare le tante isole all'interno della sua isola grazie al controverso amore che finirà per legarla al bel diciassettenne che il fato si adopera a mettere sulla sua strada. 


Trama: Echo ha diciassette anni, è sveglia, indipendente e coraggiosa. Da quando, ancora bambina, è scappata di casa, vive di furti e abita nella biblioteca pubblica di New York. Qui ha conosciuto l'Ala, la veggente degli Avicen, una popolazione di uomini-uccello che vive segretamente nel sottosuolo di New York. Da quel momento la sua vita è cambiata: Echo adesso viaggia attraverso il mondo intermedio, è in grado di usare la magia ed è coinvolta nella sanguinosa guerra degli Avicen contro i Drakharin. E proprio a Echo viene affidato il compito di trovare l'uccello di fuoco, la creatura leggendaria che può mettere fine al secolare conflitto. Ma le cose non sempre vanno come ci si aspetta, ed Echo dovrà mettere in discussione tutte le sue certezze.


Passiamo poi a due autrici italiane, Ada Murolo con Si può tornare indietro edito dalla Astoria e Guia Risari con Il viaggio di Lea edito Einaudi Ragazzi
Anche in questo caso si tratta di letture completamente diverse, la prima ambientata nell'Italia degli anni 50, la seconda rivolta principalmente ad un pubblico di giovani lettori e mi è stata fatto conoscere direttamente dall'autrice.



Trama: Il 4 novembre 1954 Trieste festeggia l'annessione all'Italia e tutta la città confluisce in piazza Grande. Arriva Berta, donna giovane ma segnata da una relazione andata male. Lei, ragazza di città, non è riuscita a inserirsi nel mondo contadino romagnolo e a trovare un modo per comunicare con il marito. E dopo dieci anni di matrimonio è da poco tornata a Trieste con le figlie. Arriva Alina, vecchia compagna di scuola di Berta. Di cognome fa Rosenholz e nei lager ha perso tutta la famiglia, e anche se stessa. Rimpatriata a Trieste, non riesce a ricordare nulla di sé e l'unica sua destinazione rimane l'ospedale psichiatrico San Giovanni. Persa in un mondo confuso, Alina è uscita per sbaglio dall'istituto e quella mattina finisce in piazza insieme a migliaia di persone senza sapere esattamente dove si trovi e perché ci sia tutta quella folla. D'improvviso, il suo sguardo cade su una coppia di misteriosi orecchini a trifoglio che riaccendono una luce nella sua mente... 


Trama: Lea è un'orfana di dodici anni che vive col nonno e con Porfirio, un gatto parlante un po' cinico. Una notte Lea parte con lui per scoprire il senso della vita. Perché si vive? Perché si muore? Che senso ha il dolore? Perché crescere e amare fanno soffrire? I due amici incontrano personaggi e situazioni di ogni tipo. Dormono in campagna, sotto gli alberi, studiano il cielo e indovinano i versi degli uccelli. II loro viaggio è una scoperta dell'universo umano e della natura. Infine, conoscono la Morte che spiega le regole del gioco: la varietà, l'unicità della vita e le ragioni della fine.
Un libro che affronta temi come la sofferenza e la morte, ma anche l'amicizia, il confronto, la diversità. 

Vi presento ora i romanzi editi da alcune case editrici che ho conosciuto negli ultimi anni, sostanzialmente da quando ho aperto il blog e che mi sono stati segnalati tramite il il sito di informazione e servizi letterari LiberoVolo.
I primi due libri in questione sono romanzi ambientati in due affascinanti quanto drammatici periodi storici, quello del conflitto tra cattolici e protestanti nell'Irlanda del Nord e quello dell'Italia degli anni '30 e '40.


Trama: Come il cielo di Belfast è ambientato nei giorni decisivi per la soluzione del conflitto nord irlandese. La storia si svolge su due binari paralleli, da una parte c’è Gaia, una ragazza italiana che parte per Belfast nel tentativo di salvare il suo migliore amico da un matrimonio affrettato; dall’altra Martin, un ragazzo protestante che vedrà infrangersi il suo mondo e mettere a dura prova la sua amicizia con un uomo cattolico. Le vicende si srotolano sulle due strade che per anni hanno visto il conflitto partire in sordina e poi divampare nel suo odio settario più drammatico. The Falls, la via cattolica e The Shankill, quella protestante, fanno da sfondo agli avvenimenti dei due protagonisti, per toccarsi e intersecarsi involontariamente, perché a Belfast nessuno è innocente, nessuno è al di sopra delle parti. Gaia si innamora di un uomo che la metterà davanti a una scelta, mentre Martin dovrà fare i conti con la realtà in cui vive e attorno a loro la vita di gente comune che cerca di sopravvivere alla guerra. Ma a Belfast niente è come sembra, il cielo è mutevole e tutto può cambiare in un attimo.


Trama: Nella campagna veneta nell'Italia del Ventennio, le avventure, le scaramucce, le prime cotte di un gruppo di amici e l'ombra della guerra che si abbatte, feroce e implacabile, sulle loro vite, sconvolgendole. Pietro, Matteo, Marco, Lorenzo, Nico e Giovanni sono un gruppo di coetanei nati sul finire degli anni ’20. L'8 settembre 1943 è uno spartiacque: Pietro, lasciando in paese Sofia, la sua ragazza, decide di partire per la montagna come partigiano, seguito da Matteo, forse non del tutto consapevole di ciò che l'aspetta. Marco, invece, prende la decisione opposta e si arruola nella Milizia Repubblicana. Nico preferisce rimanere in paese ed operare per il coordinamento delle varie brigate partigiane. Sui monti incontrano Stella, una ragazza che fa da staffetta e che manifesta da subito un interesse per Pietro. In paese, Enrico, figlio di un pezzo grosso del partito, avvicina Sofia, la ragazza di Pietro. Scelte dettate dall'amore, dall'amicizia, dal coraggio e dall'onore li dividono, trasformandoli in fuggiaschi, sognatori e ribelli, ma il destino, settant'anni dopo, prenderà di nuovo il sopravvento su di loro.

I prossimi due romanzi invece sono di genere completamente diverso, infatti passiamo al Fantasy con i primi volumi di due nuove serie pubblicate dalla casa editrice Kimerik


Trama: John ha quasi diciassette anni e la vita da nomade, in viaggio per tutta l'America insieme alla madre, non fa più per lui. Vuole mettere radici e vivere come qualunque altro ragazzo della sua età. Il destino, però, lo porterà a Sunsetlake dove, oltre all'amore per la bella Lilith, scoprirà la verità sulla morte del padre e il suo continuo peregrinare, il reale motivo per cui è nato e l'origine dei sui suoi antenati. Un compito non facile, una lotta senza esclusione di colpi fra il bene e il male, che gli permetterà di oltrepassare i limiti e di conoscere la distruzione delle umane certezze. Un intreccio originale tra moderno e antico, a partire dal contesto storico dell’Antico Egitto fino all’Armenia, alla Turchia e agli Stati Uniti dei giorni nostri. Sacro e profano che si combattono per secoli ma destinati, però, ad unirsi. Demoni-vampiri intenzionati a distruggere la civiltà e le religioni e che solo un eletto, un giovane Paladino discendente di Giosuè, può fermare.


Trama:  In un universo voluto e creato da sette divinità, sette fratelli e sorelle che si contendono il proprio pezzetto di dominio sul mondo, la vendetta e il risentimento inducono una delle sorelle a dare vita ad una razza di esseri a lei fedeli per schiavizzare l'umanità e privarla del libero arbitrio. La guerra, feroce e spietata, non lascia scampo e ineluttabili sono le conseguenze. Il male, però, mai del tutto sconfitto, si cela nell'ombra e secoli dopo, un giovane sacerdote e un'elfa, in viaggio verso la conoscenza con l'aiuto di un vecchio maestro di spada, scoprono la reale minaccia di un pericolo sempre più dilagante.

In questo anticipo d'estate non mancano certo le novità e le riscoperte interessanti in fatto di libri e presto tornerà l'appuntamento con la rubrica Novità in Libreria perché ho avvistato altre letture promettenti e altre ancora mi sono state segnalate. Fatemi sapere se tra le proposte di oggi c'è qualcosa che vi interessa o che magari avete già letto e lasciatemi come sempre i vostri consigli!


martedì 14 giugno 2016

Impressioni di libri # Donne in giallo


Ben ritrovati lettori di passaggio, oggi vorrei parlarvi di due letture accomunate dal fatto di avere come protagoniste due donne investigatrici, una addestrata e competente e una decisamente meno professionale. La prima è Masie Dobbs, la protagonista di una serie di romanzi gialli di Jacqueline Winspear, con il primo dei quali l'autrice ha vinto l'Agatha Award For The Best First Novel nel 2003 (Obbiettivo Challenge Lgs: - Un libro che abbia vinto un premio letterario), mentre l'altra è l'onnipresente, almeno qui sul mio blog, Agatha Raisin di M.C. Beaton, alla sua ottava avventura investigativa.

Titolo: Maisie Dobbs
Autore: Jacqueline Winspear
Traduttore: O.Crosio
Editore: Sonzogno
Dati: pp. 356, €17.50

In questo primo volume l'autrice ci presenta Maisie Dobbs, una donna intraprendente e determinata che sta cercando di avviare la sua agenzia investigativa nella Londra del 1929. Impresa certo non facile, ma Maisie ha dalla sua parte non solo la propria brillante intelligenza, ma anche anni di apprendistato trascorsi al fianco del suo mentore, il medico e investigatore Maurice Blanche, da poco ritiratosi in pensione. Il primo cliente a presentarsi alla porta di Maisie è un uomo che nutre sospetti sul comportamento della moglie che nell'ultimo periodo esce spesso di casa per ore mentendo sui suoi spostamenti. All'apparenza sembra un banale caso di sospetta infedeltà, ma seguendo la donna, Maisie si imbatte in un mistero di natura completamente diversa. Infatti in un cimitero di campagna scopre che sono sepolti molti soldati che hanno combattuto la Prima Guerra Mondiale, ma alcune delle tombe riportano curiosamente solo il nome di battesimo di questi uomini, nessun cognome, né altre informazioni. Ad accomunare questi uomini c'è il fatto che tutti avevano deciso di ritirarsi a vivere in una villa di campagna chiamata La Ritirata, una sorta di comune che accoglie soldati tornati dalla guerra con gravi ferite al volto. Pur non avendo nulla a che fare con il suo incarico, Maisie non può non indagare su cosa accade realmente in questa dimora perché lei conosce bene gli orrori della guerra e le ferite, fisiche e mentali dei soldati che sono riusciti a tornare.
La parte centrale del romanzo infatti, lascia per un lungo momento in sospeso le investigazioni della protagonista e racconta la sua storia, da quando adolescente orfana di madre è entrata a servizio presso la ricca Lady Rowan e di come la signora, accortasi della vivace intelligenza della ragazzina e della sua voglia di imparare, ne abbia affidato l'educazione al suo amico Maurice.
Allo scoppio della guerra però anche il suo mondo fatto quasi solo di studio e lavoro sembra sconvolto e di fronte alle continue partenze di giovani soldati diretti al fronte e al crescente bisogno di supporto alla nazione anche Maisie decide di fare la sua parte e si arruola come infermiera, finendo per vedere con i propri occhi le devastazioni della guerra negli ospedali da campo in Francia.
Al termine del conflitto Maisie torna ai suoi studi e diventa l'assistente del dottor Blanche, ma la guerra l'ha segnata in modo indelebile.
Come ho già avuto modo di dirvi, questo romanzo mi è piaciuto moltissimo, soprattutto per questo intreccio tra giallo e storia e per la ricostruzione del periodo delle guerra che ha plasmato la giovane protagonista e l'ha resa la donna enigmatica e apparentemente fredda che usa la psicologia per risolvere i suoi casi. Inizialmente infatti la trama gialla parte lentamente ed è difficile per il lettore farsi un'idea chiara della protagonista ed  è grazia alla lunga parte centrale del romanzo, che si entra davvero nel vivo della storia e che si gettano le basi per comprendere i sentimenti e la necessità provati dalla protagonista verso la risoluzione del mistero che aleggia intorno a La Ritirata.
Ribadisco che è un vero peccato che in Italia sia stato tradotto solo il primo volume di questa serie, che può essere letto tranquillamente come uno stand alone, ma che promette nuovi e interessanti sviluppi per il lavoro della protagonista.

VOTO: 8-


Autore: M.C. Beaton
Traduttore: M. Morpurgo
Editore: Astoria
Dati: pp. 231, €16.

A Carsely l'estate non è mai stata così torrida e James, l'amato ex fidanzato di Agatha è partito di nuovo per uno dei suoi misteriosi viaggi, lasciandola nuovamente a struggersi nella solitudine del suo cottage. A peggiorare la situazione Agatha scopre i primi capelli bianchi e dopo un disastroso tentativo di tintura "fai da te", accetta il consiglio della fidata signora Bloxby e prende appuntamento con Mister John, un parrucchiere noto come Il mago di Evesham per la sua abilità. 
Le doti di Mister John non si limitano solo al lavoro, infatti Agatha scopre che il parrucchiere è anche un uomo decisamente attraente, capace di lusingare le proprie clienti le quali, ammaliate dal suo fascino, gli confessano ogni segreto. Quando l'uomo comincia a rivolgere le proprie attenzioni verso Agatha, la sua vanità si ridesta e dopo l'iniziale diffidenza, comincia a fantasticare su come reagirebbe James se la vedesse in compagnia di un altro uomo così prestante. Non tutte le signore di sua conoscenza però sembrano essere così entusiaste di Mister John. Alcune sembrano averne una pessima opinione, come l'odiosa signora Darry; altre sembrano addirittura averne paura, come la mite signora Friendly.
Anche questa volta Agatha sembra lasciarsi sedurre dalla nuova conoscenza, ma non fa in tempo a rendersi conto dell'attrazione che prova per il parrucchiere che  l'intrigante e misterioso Mister John muore avvelenato proprio durante la sua messa in piega e a lei non  resta che investigare su chi abbia potuto commettere un simile gesto e sul perché qualcuno potesse voler uccidere Il mago di Evesham.
In questa nuova avventura, ad affiancare la protagonista nelle sue ricerche c'è Charles Fraith, il baronetto avaro e frivolo con cui Agatha ha avuto una breve avventura a Cipro e con cui ha ormai stretto una sorta di amicizia. La vicenda si dipana in modo davvero  scorrevole, grazie anche all'assenza di James e al conseguente limitato spazio occupato da distrazioni sentimentali. Purtroppo il personaggio di Roy Silver, il giovane ex impiegato di Agatha, in questo volume non ha molto spazio, ma spero di ritrovarlo nei prossimi romanzi con un ruolo meno marginale.
Il metodo investigativo di Agatha è sempre quello di muoversi un po' casualmente, seguendo l'istinto e l'intuizione del momento, creando situazione potenzialmente disastrose e violando spesso e volentieri la legge e capisco che per alcuni lettori le avventure di Agatha possano sembrare ripetitive, ma per me è ogni volta come ritrovarsi in un luogo amato con dei vecchi amici e per questo non posso fare a meno di procurarmi il successivo volume ogni volta che termino la lettura di un romanzo di M.C. Beaton.

VOTO: 7

mercoledì 8 giugno 2016

WWW Wednesdays


Buon mercoledì lettori di passaggio, come ormai succede da oltre un mese praticamente ogni giorno, qui dalle mie parti piove, quindi ne approfitto per aggiornarvi sulle mie letture del momento con la consueta rubrica WWW Wednesdays.

1) Che cosa stai leggendo in questo momento?

Attualmente sono immersa nella lettura de L'albergo stregato di Wilkie Collins, un romanzo che ha tra i suoi ingredienti una donna fatale, una morte sospetta e una misteriosa dimora veneziana.


2) Che cosa hai appena finito di leggere?

Visto che la lettura di La battaglia dei pugnali di Marie Lu si stava trascinando da parecchio senza che la storia riuscisse a catturarmi, ho deciso di metterlo da parte e di decidere in futuro se riprenderne o meno la lettura e per risollevare il mio morale da lettrice annoiata ho letto Agatha Raisin e il mago di Evesham di M.C. Beaton, ottavo volume della serie. Anche se le vicende e le indagini di Agatha non hanno nulla di straordinario, io le leggo sempre con grande piacere. Ritrovare certi personaggi e certe atmosfere mi rilassa e mi distrae come riescono a fare poche altre letture.
Inoltre ho terminato la lettura di Il castello di Northanger di Colleen Gleason, un racconto in ebook che ho subito adocchiato visto che l'autrice ha preso spunto dal  romanzo di Jane Austen per scrivere una storia che mescola ironia, atmosfere gotiche, un pizzico di romanticismo e un elemento soprannaturale, ma che, a mio avviso,  non si è rivelato un esperimento molto riuscito. Una lettura assolutamente leggera indirizzata a chi, come me non resiste a nulla che prenda spunto dai romanzi della zia Jane, ma tutt'altro che indimenticabile.


3) Quale sarà la tua prossima lettura?

In questi giorni ho risistemato alcuni scaffali della mia libreria nel vano tentativo di creare un po' di spazio e ho constatato che, in quanto a libri ancora da leggere, ho solo l'imbarazzo della scelta, ma vista anche l'imminente uscita del film che ne è stato tratto, sono ancora più curiosa di leggere, finalmente, La casa per bambini speciali di Miss Peregrine di Ransom Riggs.


Queste sono le mie risposte di questa settimana, fatemi sapere cosa state leggendo voi in questo momento e le vostre opinioni riguardo ai libri di cui vi ho parlato!

mercoledì 1 giugno 2016

COOKIES E POLITICA SULLA PRIVACY



DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001.
Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.
L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

INFORMATIVA PRIVACY


La presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.


Il blog Libraia in Soffitta fa uso, in alcuni casi, dei cookies. L'uso dei cookies è prevalentemente legato a motivi tecnici e di funzionamento del sistema. Le informazioni raccolte dai cookie non hanno lo scopo di identificare l'utente personalmente, ma contengono informazioni generali riguardanti le impostazioni del computer, il tipo di browser, il sistema operativo, l'indirizzo IP, la data e l'orario della Sua visita.

COSA SONO I COOKIES?
I cookies sono piccoli file di testo salvati sul Suo computer o sul Suo dispositivo mobile. Non occupano molto spazio, e, una volta scaduti, saranno rimossi automaticamente. Alcuni cookie scadranno alla fine della Sua sessione Internet, mentre altri rimarranno salvati per un periodo più lungo, ma comunque limitato. Questo sito usa i cookie per fare sì che la Sua visita sia il più possibile piacevole. Ci sono diversi tipi di cookie, usati in diversi modi. Alcuni hanno la funzione di consentirle di sfogliare il sito web e di vedere determinate foto. Altri servono a darci un'idea delle Sue esperienze nel corso della Sua visita, per esempio le difficoltà che incontra nel trovare quello che cerca; in tal modo possiamo migliorare e rendere il più possibile piacevoli le Sue visite future. Per ulteriori informazioni si rimanda a Cookie Central


TIPI DI COOKIES UTILIZZATI DAL SITO
A seguire i vari tipi di cookie utilizzati dal sito in funzione delle finalità d'uso.
COOKIE TECNICI
Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie:
persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata (a brevissimo termine)
di sessioni: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso
Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).
COOKIE ANALITICI
I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull'uso del sito. Il Sito userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l'utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell'utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.
COOKIE DI ANALISI DI SERVIZI DI TERZE PARTI
Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.
COOKIE PER INTEGRARE PRODOTTI E FUNZIONI DI SOFTWARE DI TERZE PARTI
Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.
Il Sito, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti. Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità: 
- Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito
- Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti
Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.
SITI WEB E SERVIZI DI TERZE PARTI
Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diversa da quella adottata da Libraia in Soffitta che quindi non risponde di questi siti.
MAILING LIST O NEWSLETTER
Con la registrazione alla mailing list o alla newsletter, l’indirizzo email dell’Utente viene automaticamente inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email contenenti informazioni, anche di natura commerciale e promozionale, relative a questa Applicazione. L'indirizzo email dell'Utente potrebbe anche essere aggiunto a questa lista come risultato della registrazione a questa Applicazione o dopo aver effettuato un acquisto. Dati personali raccolti: Cognome, Cookie, Email e Nome. Per farlo questo blog usa Feedburner, per ulteriori informazioni si rimanda alla Privacy Policy di Google.
SITI TERZI
Facebook: Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Cookies Policy di Facebook
Twitter: Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Cookies Policy di Twitter
Instagram: Il pulsante Instagram e i widget sociali di Instagram sono servizi di interazione con il social network Instagram, forniti da Instagram. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Cookies Policy di Instagram
aNobii: Il pulsante aNobii e widget sociali di aNobii sono servizi di interazione con la piattaforma aNobii. Per ulteriori informazioni vi rimando al regolamento della Privacy di aNobii.
Goodreads: Il pulsante Goodreads e widget sociali di Goodreads sono servizi di interazione con la piattaforma Goodreads, forniti da Goodreads. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di Goodreads
Google Analytics:Usato per tracciare anonimamente i visitatori: Le informazioni raccolte sono utili per migliorare il sito. Sono raccolte in forma anonima. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di Google Analytics
Bloglovin: Il pulsante Bloglovin e widget sociali di Bloglovin sono servizi di interazione con la piattaforma Bloglovin, forniti da Bloglovin. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di Bloglovin
Rafflecopter: Il pulsante Rafflecopter e widget di Rafflecopter sono servizi di interazione con la piattaforma Rafflecopter, forniti da Rafflecopter. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di Rafflecopter
YouTube Il pulsante YouTube e widget di YouTube sono servizi di interazione con la piattaforma YouTube, forniti da YouTube LLC. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di YouTube
Easy Pools: Il pulsante Easy Polls e widget di Easy Polls sono servizi di interazione con la piattaforma Easy Polls, forniti da ObjcetPlanet. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di ObjcetPlanet
Pinterest: Il pulsante Pinterest e widget Pinterest sono servizi di interazione con la piattaforma Pinterest, forniti da Pinterst. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di Pinterest. 
Amazon: Il pulsante Amazon e widget Amazon sono servizi di interazione con la piattaforma Amazon, forniti da Amazon. Per ulteriori informazioni vi rimando alla Privacy Policy di Amazon. 




    COME DISABILITARE I COOKIES
    Potete modificare le impostazioni del Vostro browser in modo che i cookie siano cancellati o non vengano salvati nel Suo computer o dispositivo mobile senza il Suo consenso esplicito. La sezione Aiuto del Suo browser Le deve fornire informazioni sul modo di gestire le Sue impostazioni relative ai cookie. Qui può vedere come si fa con il Suo browser:
    Chrome
    Eseguire il Browser Chrome ● Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione ● Selezionare Impostazioni ● Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate ● Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ ● Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: Consentire il salvataggio dei dati in locale ● Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser ● Impedire ai siti di impostare i cookie ● Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti ● Gestire le eccezioni per alcuni siti internet ● Eliminazione di uno o tutti i cookie
    Mozilla Firefox
    Eseguire il Browser Mozilla Firefox ● Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione ● Selezionare Opzioni ● Seleziona il pannello Privacy ● Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate ● Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ ● Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento ● Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato ● Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali ● Dalla sezione “Cronologia” è possibile: Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta) ● Rimuovere i singoli cookie immagazzinati
    Internet Explorer
    Eseguire il Browser Internet Explorer ● Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet ● Fare click sulla scheda Privacy e nella sezione Impostazioni modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie: Bloccare tutti i cookie ● Consentire tutti i cookie ● Selezione dei siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti.
    Safari 6
    Eseguire il Browser Safari ● Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy ● Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet ● Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli ● Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.
    Safari iOS (dispositivi mobile)
    Eseguire il Browser Safari iOS ● Tocca su Impostazioni e poi Safari ● Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre” ● Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati.
    Opera
    Eseguire il Browser Opera ● Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie ● Selezionare una delle seguenti opzioni: Accetta tutti i cookie ● Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati ● Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati. 

    RETI SOCIALI
    Questo sito web e le applicazioni (mobili) mettono a disposizione Social Plug-in di diverse reti sociali. Se Voi scegliete di interagire con una rete sociale, quello che Voi fate sul nostro sito web o tramite le nostre applicazioni (mobili) potrà essere recepito anche da reti sociali come Facebook e Twitter.
    Se Voi avete effettuato l'accesso a una di queste reti sociali e vi rimanete durante la Vostra visita a uno dei nostri siti web, o l’uso di applicazioni (mobili), è possibile che la rete sociale aggiunga al Vostro profilo informazioni relative a tale visita. Se state interagendo con uno dei Social Plug-in, anche queste informazioni passeranno alla rete sociale. Se non volete autorizzare questo trasferimento di dati, uscite dalla rete sociale prima di accedere a uno dei nostri siti web o di usare nostre applicazioni (mobili).
    Questo sito non può fare niente per influire sul rilevamento e trasferimento di dati operato dai Social Plug-in. Per informazioni dettagliate sul modo in cui la rete sociale rileva ed elabora dati, sui Vostri diritti e su come Voi potete impostare una tutela soddisfacente dei Vostri dati, consultate le norme sulla tutela dei dati personali adottate dalla rete sociale in questione: servizi di Google; Facebook; Twitter.

    TITOLARE DEL SITO: Isa Beth Book80
    INDIRIZZO MAIL: bethbook80@gmail.com

    Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questa Applicazione non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
    Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
    In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di opt-out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
    Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento. 
    Per informazioni potete contattarmi alla mail: bethbook80@gmail.com