giovedì 25 gennaio 2018

Il libro del giorno # Ascolta il mio cuore di Bianca Pitzorno

Ben ritrovati lettori di passaggio, oggi vi parlo di un libro che è stata una vera sorpresa. Se mi seguite da tempo forse saprete che in genere mi piace molto la narrativa per ragazzi, ma né da bambina né da adulta avevo mai provato a leggere qualcosa di Bianca Pitzorno, anzi in un certo senso ho sempre snobbato questa autrice pensando che i suoi romanzi fossero esclusivamente indicati per i piccoli lettori e, a giudicare dai titoli, fossero anche delle storie un po' zuccherose. 
Poi mi sono imbattuta nella collana in vendita in edicola che raccoglie i suoi titoli più famosi e un po' per curiosità un po' per il prezzo accessibile, ho deciso di dare una possibilità ad Ascolta il mio cuore, il primo volume della raccolta. 
E posso affermare a gran voce di aver fatto benissimo e di essere stata proprio una scema a non leggere prima questa autrice!


Titolo: Ascolta il mio cuore
Autrice: Bianca Pitzorno
Editore: Mondadori
Dati: pp. 420, €10.50

Era da tempo che un romanzo per ragazzi di pura narrativa, quindi senza alcun elemento fantasy o paranormale, non mi appassionava così tanto ed il merito è tutto di Bianca Pitzorno e del suo stile diretto, dissacrante e divertente. La trama infatti non potrebbe essere più semplice e sotto certi punti di vista il romanzo potrebbe persino apparire un po' datato. La storia infatti è ambientata durante l'anno scolastico 1949-1950, quando l'Italia si stava faticosamente lasciando alle spalle la guerra e il passaggio dalla Monarchia alla Repubblica era ancora un fatto da assimilare. Le nostre protagoniste, Prisca ed Elisa, sono amiche inseparabili fin dalla nascita e quest'anno dovranno frequentare la IV elementare sotto la guida di una nuova maestra, la severa Argia Sforza. Mese dopo mese l'autrice fa vivere al lettore il travagliato anno scolastico delle protagoniste e delle loro compagne, le rivalità tra la bancata dei cosiddetti maschiacci e quella delle leccapiedi, i dispetti e persino le zuffe, le angheria della maestra verso le alunne povere e il suo untuoso servilismo verso le famiglie delle bambine ricche, la superbia e la meschinità delle ragazzine viziate verso quelle dei quartieri poveri e i tentativi delle protagoniste di cambiare le cose. Da lettrice mi sono trovata immediatamente coinvolta nelle avventure di Prisca, di Elisa e delle loro amiche, ho rivissuto le ansie, le soddisfazioni e le delusioni della scuola elementare, ho architettato con loro scherzi e dispetti da fare alle rivali, mi sono persa nei racconti di Prisca pieni di fantasia e di ingenuità. Non ho potuto non detestare la maestra che, pagina dopo pagina svela sua duplice natura, il modo viscido con cui cerca di ingraziarsi le famiglie più potenti e la crudeltà con cui tratta le figlie della povera gente con la complicità delle peggiori tra le leccapiedi, prima fra tutte Sveva Lopez Del Rio. Il punto di forza del libro secondo me è proprio il fatto che, nonostante l'ambientazione possa apparire lontana al lettore che si trova catapultato in un mondo fatto di classi tutte al femminile o tutte al maschile, di fiocchi regolamentari, di bacchettate sulle mani, in una Italia in cui il divario tra poveri e benestanti è un abisso che si riflette in modo implacabile sui bambini, in cui le conseguenze della guerra si fanno ancora sentire in tutta la loro tragica forza, le tematiche trattate sono universali e senza tempo. I favoritismi, le rivalità e le marachelle a scuola, il coraggio di scegliere liberamente i propri amici a dispetto delle apparenze e delle opinioni altrui, la distanza e le incomprensioni tra bambini e adulti, l'importanza e la forza dei legami di amicizia che si creano a quell'età, sono tematiche che parlano a tutti e in cui ogni lettore può ritrovare un pezzetto del suo vissuto. E poi, lo stile dell'autrice è così immediato e accattivante che le pagine scorrono via senza mai un momento di stallo o di noia e si arriva all'ultimo giorno di scuola delle nostre protagoniste senza essere pronte a lasciarle andare.
Insomma un romanzo per ragazzi tenero, divertente, ingenuo e intelligente, consigliato a tutti i piccoli lettori, ma anche a tutti gli adulti che si ricordano ancora com'era avere nove anni.
La collana di cui vi ho parlato ad inizio post la potete trovare in edicola al prezzo di €6.90 a volume ed è composta da venti romanzi, tutti illustrati da Quentin Blake. Probabilmente per motivi di spazio non li collezionerò tutti, ma di certo selezionerò i titoli che mi incuriosiscono di più per poter leggere altro di questa autrice.

VOTO: 8